HOME - Cronaca
 
 
31 Dicembre 2020

Iandolo all’AdnKronos: ecco perché gli odontoiatri devono essere vaccinati tra i primi

Per il presidente CAO la priorità dovrebbe essere stabilita secondo: la durata dei loro interventi, la vicinanza o meno alla bocca del paziente, la possibilità di distanziamento


Sui vaccini “c’è stato assicurato che saremo inseriti comunque nell’ambito della fase 1 che, presumibilmente, dovrebbe concludersi entro marzo”, “nel primo testo del piano vaccinale c’è stata ‘una dimenticanza’ della nostra categoria, successivamente c’è stata una variazione, e ne siamo soddisfatti”.

A dirlo all’AdnKronos il 30 dicembre 2020 è stato il presidente CAO Raffaele Iandolo aggiungendo che “Rispetto al rischio Covid i dentisti sono i professionisti più a rischio, viste le modalità di lavoro. Anche se noi mettiamo in atto procedure di sicurezza molto avanzate che permettono di avere buoni dati epidemiologici, non si può negare l’evidenza”.  

Tutti gli operatori sanitari, pubblici e privati –ha continuato il presidente CAO- vanno protetti prioritariamente e la priorità dovrebbe essere stabilita secondo: la durata dei loro interventi, la vicinanza o meno alla bocca del paziente, la possibilità di distanziamento, la possibilità, durante la prestazione medica, di portare la mascherina da parte del paziente”.  

Considerando questi criteri, noi siamo i professionisti più a rischio. E lo abbiamo spiegato nelle diverse sedi ministeriali. Noi, dunque, oggi rientriamo tra le categorie prioritarie”. 

Il problema –ha spiegato all’agenza di stampa- è che, in molti casi, non siamo in primissima fila perché le Regioni, che poi applicano in pratica la vaccinazione anti-Covid, si sono orientate, come spesso accade, in modo molto variegato”. “Contiamo, in ogni caso – si auspica Iandolo – che nell’arco di poche settimane in tutte le aree del Paese siano ricompresi gli odontoiatri all’interno di questo primo arrivo di vaccini, che dovrebbe completare in suo ciclo, secondo quanto ci hanno comunicato sia la struttura del commissario straordinario Domenico Arcuri sia il ministero, nell’arco di 4 settimane”. 

Articoli correlati

Il presidente Filippo Anelli: vaccinare subito contro il Covid-19 tutti i medici libero professionisti e soprattutto anche gli odontoiatri


Anche nella settimana che si è appena conclusa, il tema centrale sul quale il settore ha concertato le sue attenzioni è stato: quando mi vaccinate? Confesso, a metà settimana...

di Norberto Maccagno


Il neo assessore Moratti conferma il ruolo degli Ordini provinciali nella raccolta dei nominativi degli aderenti 


Rispondendo ad Odontoiatria33 il Commissario Straordinario conferma che non è possibile modificare in questa fase le priorità indicate nel piano vaccinale


Pollifrone (CAO Roma): ora oltre medici, odontoiatri e igienisti dentali liberi professionisti si deve garantire la vaccinazione anche a tutto il personale di studio


Altri Articoli

Partendo da una ricerca italiana il prof. Gagliani pone alcune riflessioni sul ruolo centrale dell’odontoiatra nel “monitoraggio della salute del cittadino e quello della...

di Massimo Gagliani


Il presidente Filippo Anelli: vaccinare subito contro il Covid-19 tutti i medici libero professionisti e soprattutto anche gli odontoiatri


Una riforma da sempre richiesta dal settore odontoiatrico per evitare le attuali differenti regole normative tra Regioni su temi come autorizzazioni sanitarie e ASO


Sono giovani, prevalentemente donne che esercitano al Nord. Lombardia, Lazio, Veneto le regioni con il maggior numero di iscritti


In Europa si fa strada l'idea di un certificato europeo, una sorta di passaporto dei vaccini, per tornare a viaggiare nei prossimi mesi 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta