HOME - Cronaca
 
 
01 Febbraio 2021

Formazione degli odontoiatri in tema di radioprotezione

Firmato accordo di collaborazione tra AIFM e ANDI per la formazione degli Odontoiatri in tema di radioprotezione a seguito della nuova Direttiva EURATOM


Il Presidente dell’Associazione Italiana di Fisica Medica e Sanitaria, Michele Stasi, e il Presidente dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani, Carlo Ghirlanda, hanno siglato un accordo di collaborazione sulla formazione in merito agli aspetti tecnici della radioprotezione in riferimento alle radiazioni ionizzanti e rispetto all’uso in sicurezza delle radiazioni ottiche (p.e. laser). 

L’obiettivo principale di questa collaborazione è quello di fornire un quadro completo ai professionisti del settore alla luce del recepimento della Direttiva Europea 2013/59/EURATOM nel D.Lgs. 101/20, recentemente entrato in vigore, che stabilisce norme fondamentali di sicurezza relative alla protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione alle radiazioni ionizzanti in diversi settori, tra i quali anche quello dell’Odontoiatria. 

Per questo motivo AIFM e ANDI hanno deciso di collaborare per formare e informare i dentisti iscritti all’Associazione. L’impegno delle due Associazioni si realizzerà in maniera concreta attraverso diverse azioni quali: il supporto formativo da parte di AIFM nell’organizzazione di corsi destinati ai professionisti iscritti ad ANDI che prevedono il riconoscimento di crediti ECM legati all’applicazione del D.Lgs. 101/20 focalizzati sulla radioprotezione dei pazienti e dei lavoratori, oltre a corsi che prevedono la formazione dei lavoratori ai sensi del D.Lgs. 81/08 per quel che riguarda le radiazioni ottiche (Laser).

 La partecipazione di ANDI, che con i suoi oltre 26.000 iscritti certificati si conferma il punto di riferimento per i dentisti italiani, permette a questa collaborazione di avere una grande valenza per l’intero settore odontoiatrico raggiungendo un’ampia quota di professionisti iscritti all’Albo. AIFM, che da anni mette a disposizione le proprie conoscenze in tema di radioprotezione, è fiera di poter collaborare con un’Associazione così tanto rappresentativa per l’Odontoiatria italiana. 

Siamo orgogliosi di poter iniziare questa collaborazione con l’Associazione Nazionale Dentisti Italiani – spiega il Dott. Michele Stasi, Presidente dell’Associazione Italiana di Fisica Medica, – Abbiamo recentemente iniziato a collaborare con le Associazioni più rappresentative del panorama medico-scientifico per poter mettere a loro disposizione le nostre competenze in merito alla protezione contro i pericoli derivanti dall'esposizione alle radiazioni così come previsto dalla normativa vigente, D.Lgs. 101/20, in particolare il Titolo riguardante le Esposizioni Mediche.  In modo particolare, grazie a questa nuovo accordo con ANDI, siamo sicuri di poter quindi raggiungere, il nostro obiettivo: garantire ai pazienti, e anche gli operatori, di essere assistiti (e poter operare) in completa sicurezza”. 

Il compimento dell’iter della Direttiva Euratom 2013/59, oggi legge 101/2020 – dichiara il Dott. Carlo Ghirlanda, Presidente dell’Associazione Nazionale Dentisti Italiani, - ha introdotto una serie di novità applicative e nuovi adempimenti anche nel settore odontoiatrico. ANDI, che da sempre sostiene la stretta correlazione fra diagnosi complementare odontoiatrica radiologica e sicurezza del paziente e degli operatori, ha voluto avviare con AIFM una collaborazione per la predisposizione di attività formative sui temi della radioprotezione dedicate agli associati ANDI, tali da mettere tutti in condizione di adeguarsi coerentemente alle nuove norme europee in ambito di radioprotezione”. 

È importante – conclude il Dott. Ghirlanda - essere consapevoli sin da ora che la legge prevede che i responsabili dell’impianto radiologico debbano approfondire le proprie conoscenze in radiologia e in radioprotezione e l’accordo con AIFM è stato pensato e concepito per assolvere a queste esigenze nel migliore dei modi”. 

A cura di: Ufficio Stampa ANDI - AIFM

Articoli correlati

Le cose che il titolare di uno studio odontoiatrico deve sapere ed assolvere prima dell’installazione di un’apparecchiatura radiologica. Le indicazioni dell’esperto


I depositi dentali dovranno trasmettere attraverso una piattaforma informatica al STRIMS i dati delle apparecchiature venute. Sarà più facile effettuare i controlli 


La diagnostica per immagini, argomento molto discusso in questo periodo, è una parte essenziale della pratica clinica odontoiatrica. Ogni professionista desidera utilizzare le...

di Lara Figini


Come valutare quale strumento radiografico utilizzare, ma soprattutto quali "dosi" utilizzare per ottenere delle immagini utili ad individuare (o a negare) eventuali patologie


Chi sono, quali i ruoli ed i compiti e cosa cambia se si utilizza un radiografico endorale o un CBTC. Ecco le indicazioni degli esperti


Altri Articoli

La Regione conferma vaccinazione per tutti gli operatori sanitari e di interesse sanitario. Per i non iscritti all’Ordine la prenotazione deve essere fatta singolarmente


Il primo impegno del nuovo presidente sarà il XIII Meeting Mediterraneo AIOP dal 15 al 17 aprile in modalità virtuale


Ricerca UniSalute: tra le preoccupazioni degli italiani i costi delle cure dentistiche. Un terzo di chi acquisterebbe una polizza sanitaria chiede che contemplino anche le cure odontoiatriche


Corretta prescrizione ed utilizzo degli antibiotici in odontoiatria. Questi i consigli del prof. Roberto Mattina


Sinergia Associazione Italiana Odontoiatri-Tokuyama: i soci riceveranno un "Welcome kit" fino al 30 aprile


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente