HOME - Cronaca
 
 
09 Marzo 2021

Dentisti somministratori di vaccini, l’Esecutivo sta interloquendo con i sindacati

Iandolo (CAO): i dentisti sono pronti a dare contribuire per vincere questa battaglia. Disponibilità di ANDI ed AIO a definire l’accordo


A indicare l’utilità coinvolgere i 63 mila dentisti iscritti all’Albo come vaccinatori era stato il presidente CAO Raffaele Iandolo quando aveva evidenziato come la rete degli studi odontoiatrici italiani poteva rendere capillare e tempestiva l’azione nella campagna di vaccinazione. 

E sembra che il Governo stia realmente pensando d'inserire anche gli odontoiatri nel nuovo piano di vaccinazione in vista delle massicce dosi che dovrebbero arrivare ad aprile. 

A confermare le voci è oggi Il Sole 24 Ore indicando che se nelle prossime settimane arriveranno le 50 milioni di dosi promesse, servirà più personale addetto alla vaccinazione come serviranno più strutture dove ospitare pazienti e personale sanitario che effettueranno i vaccini. E, sempre stando alle anticipazioni del Sole, la task force guidata dal generale Figliolo e lo stesso Esecutivo, stano valutando di ampliare il perimetro dei somministratori affiancando al personale del SSN già coinvolto, ai medici di medicina generale ed agli specializzandi anche altre professioni sanitarie come gli odontoiatri in quanto “preparati ad eseguire interventi in emergenza e diagnosi con studi idonei e sicuri”. E per questo, sempre secondo il quotidiano economico, è in corso un confronto con le associazioni di categoria. 

Per ora non c’è nulla di definito”, spiega ad Odontoiatria33 il presidente CAO Raffaele Iandolo. “Come istituzione ordinistica abbiamo dato il parere positivo al Ministro assicurando che gli odontoiatri italiani sono pronti a dare il loro contributo in questa fase delicata per il nostro Paese, ovviamente dopo che tutti gli odontoiatri ed il personale di studio saranno stati vaccinati”. “Abbiamo anche ribadito la professionalità degli iscritti e l’assoluta sicurezza degli ambulatori odontoiatrici italiani, spetterà però ai sindacati ANDI ed AIO –chiarisce Iandolo- definire la convenzione e le questioni logistiche ed economiche. Ovviamente i dentisti potranno decidere se aderire, mettere a disposizione il proprio studio oppure dare la disponibilità a vaccinare nei centri predisposti dalle ASL”. 

A confermare che ANDI sta definendo il coinvolgimento degli odontoiatri associati con le Istituzioni di riferimento è il presidente nazionale Carlo Ghirlanda che ad Odontoiatria33 dice: “nei prossimi giorni saranno conclusi gli accordi, al momento ancora non ultimati. Non appena possibile comunicheremo quanto stabilito”. 

Conferme che arrivano anche da AIO.“Da tempo abbiamo sottolineato al Ministero ed ai governi che si sono succeduti la necessità di coinvolgere gli odontoiatri italiani capillarmente distribuiti sul territorio, sia per il controllo delle infezioni attraverso i tamponi che per somministrare i vaccini”, dice ad Odontoiatria33 Fausto Fiorile, presidente nazionale AIO.“Sul tema vaccinazioni abbiamo avuto contatti con la Cabina di regia ed il Ministero, abbiamo ribadito la disponibilità a concordare il coinvolgimento degli odontoiatri associati AIO indicando, però, come il luogo più adatto per definire il coinvolgimento degli odontoiatri dovrebbe essere il Tavolo sull’Odontoiatria coordinato dal prof. Gherlone”. 

ANDI ed AIO che in occasione del Vaccine Day avevano ribadito la disponibilità ad essere coinvolti nella campagna di vaccinazione.

Anche ANCOD, nei giorni scorsi, aveva messo a disposizione al Ministero l’utilizzo degli ambulatori e personale sanitario degli associati per effettuare la vaccinazione dei cittadini. 

Articoli correlati

cronaca     06 Settembre 2021

G20 della Salute

Speranza: “Vaccino bene comune per il mondo. Il sì di tutti i Paesi al Patto di Roma”


Il CTS ha dato il via libera alla proroga da 9 mesi a un anno della scadenza del certificato verde covid-19


La comunità scientifica e la politica si stanno interrogando. Ecco per quali categorie potrebbe diventare realtà il richiamo 


Sarà possibile scaricarlo già dopo la prima dose, l’alternativa è il tampone. Ecco per cosa servirà e come ottenerlo


Brescia, Bologna e Genova non avrebbero concesso la sospensiva. La decisione sui procedimenti attivati dalle ASL sarà discussa nelle udienze di merito non ancora calendarizzate


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio