HOME - Cronaca
 
 
06 Maggio 2021

ASIO su vaccinazione obbligatoria: ulteriore sicurezza per operatori e pazienti

L’invito ai pazienti: non trascurate le cure e rivolgetevi a Specialisti in Ortodonzia qualificati per essere certi di non correre rischi


Recarsi dallo Specialista in Ortodonzia si conferma una di quelle attività di cura e di prevenzione tra le più sicure per il paziente e per gli operatori anche ai tempi del Covid. 

A ribadirlo è l’ASIO, l’Associazione Specialisti in Ortodonzia in un messaggio inviato attraverso i media ai pazienti. 

Dall’inizio della Pandemia –si legge nella nota- la comunicazione ha generato una mole di informazioni notevole in merito al contenimento della diffusione del Virus e alle misure rese obbligatorie, tra distanziamento, DPI (ovvero i dispositivi di protezione), mascherine FFP2, sanificazioni degli ambienti, tempi e modi di accesso contingentato e ora anche – naturalmente – con i vaccini”. 
“Tutte misure che gli studi degli Specialisti in Ortodonzia hanno adottato sin da subito per garantire la sicurezza dei propri pazienti, considerando anche la tipologia tipica di pazienti ortodontici, prevalentemente di età collocata tra infanzia e adolescenza”, sottolineano da ASIO.  

sull’obbligo di vaccinazione ai sanitari, ASIO evidenza come questo sia “a tutela della sicurezza”. 

Oggi siamo sereni di poter affermare che gli studi dentistici, con particolare menzione di quelli di Ortodonzia, dove transitano intere famiglie in visione delle cure ortodontiche, sono tra i luoghi più a basso rischio di contagio Covid19 grazie alla corretta adozione di tutte le misure di sicurezza, compresa l’anamnesi mirata in accettazione dei pazienti, e alla copertura vaccinale degli operatori” dice il presidente ASIO Giorgio Iodice(nella foto) aggiungendo.

Ecco perché è importante rivolgersi a professionisti riconosciuti che esercitano la professione nel rispetto di tutte le norme, confidando anche nella collaborazione dei nostri stessi pazienti nel fornire i propri dati anamnestici”.  

Articoli correlati

Report INAIL su Obstructive Sleep Apnea Syndrome. “Fattore di rischio per incidenti stradali e sul lavoro e causa di ridotta performance lavorativa, deve essere considerata malattia cronica”


Se ne è parlato in un webinar organizzato da EDRA con Roberto Kaitsas e Maria Giacinta Paolone intervistati dal prof. Massimo Gagliani. La registrazione è disponibile online


Molte le criticità. In uno studio, pubblicato sul British Dental Journal, gli autori hanno descritto come viene gestita nel Regno Unito la contenzione ortodontica a lungo termine dai dentisti...

di Lara Figini


Nell’Agorà di oggi il prof. Gagliani evidenza una ricerca che nota come l’affollamento dentale tende ad aumentare con l’età e la malattia parodontale 

di Massimo Gagliani


Altri Articoli

Venerdì 1 ottobre ad Asti al Dental Forum odontoiatri ed odontotecnici potranno esercitarsi con stanner e sotware giudati dagli esperti del team Grow Up


Sono stati gli agenti della polizia di Stato a denunciare un uomo di 53 anni per esercizio abusivo della professione medica. Secondo la stampa locale gli agenti del Commissariato di Secondigliano e...


Chi deve controllare, quali le sanzioni e come deve essere “gestito” il dipendente sprovvisto, ed i collaboratori non dipendenti?


In uno studio pubblicato su Lancet Infectious Diseases, i ricercatori della Yale School of Medicine hanno esaminato le infezioni da Covid-19 "breakthrough", ovvero che si verificano in persone...


L’obiettivo è sensibilizzare un numero sempre maggiore di donne sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori al seno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio