HOME - Cronaca
 
 
12 Luglio 2021

Odontoiatri: conclusa l’Assemblea nazionale dei presidenti CAO

La tre giorni di Caserta ha visto esaminare e scandagliare tutte le questioni più “calde” dell’Odontoiatria


Prevedere, in fase di attuazione del Pnrr, il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza, la presenza dell’Odontoiatra in tutte le Case di Comunità e nell’ambito dell’assistenza domiciliare: è una delle proposte scaturite dall’Assemblea nazionale dei Presidenti delle Commissioni Albo Odontoiatri, (CAO) appena conclusasi a Caserta.

Una tre giorni, quella di Caserta, che ha visto esaminare e scandagliare tutte le questioni più “calde” dell’Odontoiatria: dalle novità normative all’aggiornamento scientifico, al task shifting, l’attribuzione di competenze proprie dell’Odontoiatra a figure meno formate. Al centro della relazione del Presidente della CAO nazionale, Raffaele Iandolo, che ha concluso i lavori, il ruolo degli Ordini rispetto all’obbligo vaccinale, la laurea abilitante, l’esercizio in forma societaria dell’Odontoiatria, la figura dell’Aso, l’Assistente di studio, la comunicazione. Lavori che si erano aperti, giovedì pomeriggio, con la riunione della Commissione Albo Odontoiatri Nazionale, per proseguire, venerdì mattina, con quelle dei cinque Gruppi di Lavoro e culminare infine nell’assemblea dei 106 Presidenti delle Commissioni d’Albo territoriali: 63 in presenza a Caserta, 43 in collegamento dai diversi angoli d’Italia. 

“Vederci dal vivo ha un respiro diverso” aveva commentato il Presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Caserta, Maria Erminia Bottiglieri, salutando gli astanti insieme al Sindaco Carlo Marino.

Molti i momenti di commozione: il ricordo di Roberto Stella, responsabile Area Formazione della Federazione degli Ordini-Fnomceo, primo medico a morire per il Covid; quello di Marco Austa, Presidente Cao di Asti prematuramente scomparso, del quale ricorreva in questi giorni la nascita; e, lungo tutta la tre giorni, quello di Cristina Monachesi, già Presidente CAO di Macerata, che se ne è andata all’improvviso alcune settimane fa.

“Ci ha lasciato senza rumore, con dignità – ha affermato il suo successore, Vincenzo Crognoletti -. Abbiamo camminato insieme per quarant’anni, prima nel Sindacato Andi e poi nell’Ordine, con sincerità e schiettezza. Ci lascia un vuoto incolmabile e l’incommensurabile onore di averla conosciuta e avuta come amica e collega”. 

“Il filo conduttore di questo incontro, finalmente anche di persona, è stato il riconoscerci orgogliosamente come Odontoiatri – ha commentato il Presidente della CAO nazionale, Raffaele Iandolo -. La nostra è una professione viva, con profonde peculiarità e forte personalità. Sono fiero del ruolo di coordinamento e indirizzo che la Legge affida alla Commissione d’Albo Nazionale, riconoscendo l’autonomia di una Professione matura e importante per la salute del cittadino”. 

A cura di: Ufficio stampa FNOMCeO

Articoli correlati

CAO Milano fornisce chiarimenti su compiti e responsabilità di verifica e sul ruolo del Direttore sanitario qualora venga a conoscenza che un collaboratore della struttura non è vaccinato


La sospensione è dal lavoro non dall’Ordine. Per i Giudici l’Ordine deve esclusivamente comunicare l’atto ricevuto dall’ASL e non adottare una delibera del Consiglio


Brugiapaglia (CAO Ferrara): “siamo favorevoli alla vaccinazione ma pretendiamo il rispetto di quanto è contenuto nella norma, senza interpretazioni personali che potrebbero essere contestate con...


Mi sembra che la vicenda dell’obbligo vaccinale e delle varie interpretazioni sulla sospensione per i sanitari no-vax stia raggiungendo il nulla che da agosto ad oggi ci sta accompagnando sul green...

di Norberto Maccagno


Il commento del presidente CAO di La Spezia Sandro Sanvenero sui due aspetti principali sui quali la sentenza è intervenuta 


Altri Articoli

La denuncia arriva dal Congresso SIdP di Rimini. Spese che si possono ridurre con una più attenta gestione della propria igiene orale e regolari visite di controllo


Magenga (SIASO): il Contratto Collettivo Nazionale Studi Professionali è estremamente chiaro, lo stipendio deve essere corrisposto anche se lo studio è chiuso


SUSO ed il Reparto di Ortognatodonzia della Dental School Lingotto di Torino hanno dedicato un ricordo alla figura di uno dei loro fondatori


Interventi per le famiglie ma anche per imprese e studi professionali con utenze a bassa tensione. Ridotti alcuni oneri di sistema e l'iva per il gas


“Chirurgia parodontale plastica e rigenerativa” di Daniele Cardaropoli raccoglie in maniera organica le conoscenze più attuali in tema di chirurgia parodontale. Domani...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 

Annunci


CERCO
OFFRO
24 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
23 Settembre 2021
Cerco odontoiatra
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio