HOME - Cronaca
 
 
14 Luglio 2021

Contro variante Delta per Ema-Ecdc è fondamentale ciclo completo Vaccini

Ministro Speranza: i dati sulla campagna vaccinale sono incoraggianti. Intanto l’EMA non si sbilancia sull’ipotesi terza dose


"I dati della campagna di vaccinazione in Italia sono incoraggianti e positivi. Oggi supereremo i 59 milioni di dosi somministrate. E procediamo con una media quotidiana di oltre cinquecentotrentamila dosi somministrate ogni giorno. E c'è una adesione significativa soprattutto delle generazioni più avanti negli anni, in particolare gli over 80 sono ormai oltre il 90%". Lo ha detto il Ministro della Salute, Roberto Speranza, rispondendo al question time, alla Camera. 

"La variante Delta sta producendo, in Europa e non solo in Europa, un significativo aumento dei casi che richiede a tutti noi la massima attenzione. E richiede alle autorità sanitarie di seguire il tutto con assoluta accortezza" ha aggiunto il ministro della Salute.  "L'Ecdc, che è la nostra agenzia europea di riferimento per il controllo delle malattie, prevede che molto presto questa variante diverrà prevalente in tutta Europa - ha aggiunto - E tutti gli elementi fanno pensare che la stessa valutazione sarà valida anche per l'Italia".

Proprio l'Ecdc in una nota congiunta con l'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha ribadito come completare la vaccinazione è "vitale" per avere la massima protezione contro il Covid-19, varianti incluse come la Delta.  "L'adesione al ciclo di vaccinazione raccomandato - si legge nella nota - è fondamentale per beneficiare del più alto livello di protezione contro il virus" e le sue varianti. Soprattutto perché, si legge ancora nella nota congiunta, "la variante Delta si diffonde sempre più" e i dati "suggeriscono che entrambe le dosi di un vaccino Covid-19 a 2 dosi come Comirnaty, Spikevax o Vaxzevria sono necessarie per fornire una protezione adeguata contro la variante Delta".  Ma, si osserva ancora nella nota, "ci sono ancora 10 Paesi dell'Ue e dello spazio economico europeo in cui quasi il 30% o più degli individui di età superiore agli 80 anni non ha ancora completato il ciclo di vaccinazione raccomandato".  

Articoli correlati

cronaca     06 Settembre 2021

G20 della Salute

Speranza: “Vaccino bene comune per il mondo. Il sì di tutti i Paesi al Patto di Roma”


Il CTS ha dato il via libera alla proroga da 9 mesi a un anno della scadenza del certificato verde covid-19


La comunità scientifica e la politica si stanno interrogando. Ecco per quali categorie potrebbe diventare realtà il richiamo 


Sarà possibile scaricarlo già dopo la prima dose, l’alternativa è il tampone. Ecco per cosa servirà e come ottenerlo


Brescia, Bologna e Genova non avrebbero concesso la sospensiva. La decisione sui procedimenti attivati dalle ASL sarà discussa nelle udienze di merito non ancora calendarizzate


Altri Articoli

Sarà necessario per accedere alla propria ara riservata e gestire i crediti formativi, il dossier formativo o anche solo conoscere il numero di crediti ottenuti


Lo chiarisce il Ministero con una circolare evidenziando i rischi della mancata vaccinazione anti influenzale per i soggetti a rischio


Entrerà in vigore tra un mese e tocca tutti i luoghi di lavoro, anche quelli privati e professionali. Chi non lo avrà sarà sanzionato, sospeso dal lavoro ma non licenziato


Damilano (CAO Cuneo): torniamo a occuparci di temi veri, come la difficoltà di accedere alle cure e se vi è ancora la necessità di mantenere le stesse misure di protezione individuali indicate...


Bando di concorso per un posto da sottotenente odontoiatra, le domande dovranno essere presentate entro il 23 settembre


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio