HOME - Cronaca
 
 
11 Ottobre 2021

In Aula al Senato torna in discussione l’emendamento su StP ed uno (nuovo) sulla pubblicità

Sulla pubblicità viene modificata la norma Boldi non consentendo comunicazioni con offerte, sconti e promozioni che possano determinare il ricorso improprio a trattamenti sanitari


Con molta probabilità l’Aula del Senato inizierà mercoledì 13 ottobre la discussione della “Legge europea 2019-2020 e connessi doc. LXXXVI, n. 4 e doc. LXXXVII, n. 4 - Relazioni programmatica e consuntiva sulla partecipazione dell'Italia all'Unione europea”, testo diventato di interesse per il settore dentale in quanto contiene la norma sul direttore sanitario ed è stata al centro delle polemiche per la bocciatura dell’emendamento sull’esercizio dell’attività odontoiatrica per le sole StP. 

Emendamento che nonostante sia stato giudicato inammissibile in Commissione viene riposto nella stessa formulazione dal Senatore Lorefice e dai Senatori 5 Stelle Castellone, Pirro, Licheri, Corbetta, Trentacoste, Endrizzi, Ricciardi, Botto (misto) Giannuzzi (misto). Un altro emendamento identico a quello Lorefice è stato presentato anche dal Senatore Fazzolari (Fratelli d’Italia). 

Sempre i Aula è stato presentato dal relatore del provvedimento Senatore Dario Stefano (PD), un emendamento che modifica la norma Boldi sulla pubblicità sanitaria, in particolare l’articolo 525.

Rispetto all’attuale testo, la modifica entra più nello specifico dei contenuti delle comunicazioni non consentite indicando quelle che contengono offerte, sconti e promozioni e che presentano “qualsiasi elemento di carattere attrattivo e suggestivo”. Nel testo attualmente in vigore al posto della parola “attrattivo” c’è la parola “promozionale”. 


Questo il testo dell’emendamento presentato: 

«Art. 30-bis(Pubblicità sanitaria) 

1. All'articolo 1, comma 525, della legge 30 dicembre 2018, n. 145, le parole: "funzionali a garantire la sicurezza dei trattamenti", fino alla fine del periodo, sono sostituite con le seguenti: "funzionali a garantire il diritto a una corretta informazione sanitaria, restando escluso, nel rispetto della libera e consapevole determinazione dell'assistito, della dignità della persona e del principio di appropriatezza delle prestazioni sanitarie, qualsiasi elemento di carattere attrattivo e suggestivo, tra cui comunicazioni contenenti offerte, sconti e promozioni, che possa determinare il ricorso improprio a trattamenti sanitari".»  

Articoli correlati

Da sx: Pollifrone;Tuzio;Pelillo;Dili.

Le STP cominciano ad interessare sempre più studi professionali. Abbiamo sentito gli esperti su natura del reddito societario e le regole per consulenti e collaboratori


Il presidente Damilano (CAO Cuneo) avanza una proposta per superare la spinosa questione del rispetto dei principi deontologici da parte delle società di capitale 


Il presidente CAO: la concorrenza vale se le regole sono uguali per tutti. Oggi non è così, i professionisti sono penalizzati così come i pazienti 


Le STP sono escluse ma non tutte. Oltre 5 milioni di euro quanto incassato da ENPAM ma lo scorso anno solo il 50% delle società lo ha versato. Le sanzioni per gli inadempienti


Ha fatto bene Federconsumatori a sottolineare come nel giorno della notizia della condanna di Dentix da parte dell’Antitrust a pagare un milione di euro per pratiche commerciali...

di Norberto Maccagno


Altri Articoli

Acquistare dispositivi di protezione individuale e prodotti monouso in modo semplice e a prezzi concorrenziali


Poca letteratura si occupa dell’efficacia dei metodi di comunicazione in questo settore, sottolinea il prof. GaglianiIndicando come diafano l’atteggiamento che il dentista generico ha nei...

di Massimo Gagliani


Il bonus pubblicità 2021 sarà concesso nella misura unica del 50% degli investimenti pubblicitari effettuati al netto delle risorse disponibili. Entro fine mese le domande


Più di 100.000 adulti metteranno l’apparecchio nel 2021 ed è un vero boom di allineatori trasparenti,con una spesa di oltre 300 milioni, secondo le stime Key-Stone


La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio