HOME - Cronaca
 
 
20 Ottobre 2021

Prende fuoco il camice ed incendia lo studio: gravi odontoiatria ed Aso nel bresciano

Fortunatamente illesa la giovane paziente in cura. Tutto sarebbe nato dallo scoppio di una torcia a gas utilizzata per scaldare la cera


Immagine di repertorioImmagine di repertorio

La dinamica non è ancora del tutto chiara ma stando alle cronache dei quotidiani locali sarebbe stata una torcia a gas, quelle utilizzate per rammollire le cere d’articolazione, ad incendiare il sovra camice monouso i Tnt del professionista, fiamme che hanno subito avvolto l’odontoiatra –un 44enne di Ospidaletto in provincia di Brescia- coinvolgendo anche l’assistente, grave, mentre fortunatamente illesa è la giovane paziente in cura in quel momento. 

Secondo le cronache il becco Bunsen a gas utilizzato dal dentista sarebbe esploso investendo il professionista che in un attimo è stato avvolto dalle fiamme propagate attraverso i sovra camice altamente infiammabile, interessando anche l’assistente 40enne che stava lavorando al suo fianco. Quasi illesa una giovane paziente che si trovava sul riunito in quel momento.  

L’odontoiatra è stato subito trasportato all’ospedale Civile di Brescia e poi trasferito al reparto grandi ustionati di Genova. Secondo la stampa presenta ustioni di secondo e terzo grado su oltre il 50% del corpo (collo, volto, addome, torace e arti superiori). 
L’assistente ha riportato varie ustioni di secondo grado, in particolare al volto e al torace, ma le sue condizioni non destano preoccupazione.
Illesa ma ricoverata in via precauzionale, e sotto shock, la giovane paziente.     

Articoli correlati

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Scoperti a Torino ed in provincia di Piacenza. L’Ordine di Brescia invia gli elenchi dei sospesi al NAS per effettuare verifiche


Oltre a quelli italiani ne hanno parlato il New York Times, Al Jazeera, siti spagnoli e degli altri Paesi europei. Sileri: sarebbe una macchietta se non fosse un odontoiatra


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


“Prendersi cura dell’uomo per curare l’organismo, gestire la complessità con la sapiente applicazione di scienza, clinica, professionalità e umanità.”Con questo take home message si è...


Altri Articoli

Stimata ed apprezzata, fino all’ultimo ha lavorato per il bene della professione con tenacia, impegno ed entusiasmo. Molti i messaggi di ricordo delle sue colleghe e dei dirigenti delle...


Scoperti a Torino ed in provincia di Piacenza. L’Ordine di Brescia invia gli elenchi dei sospesi al NAS per effettuare verifiche


Circolare della FNOMCeO agli Ordini provinciali con le prime indicazioni sui passaggi per ottemperare a quanto disposto con il nuovo Decreto su estensione dell’obbligo vaccinale 


Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi