HOME - Cronaca
 
 
11 Novembre 2021

Dal Parlamento novità su Green Pass e terza dose

Per i sanitari potrà diventare obbligatorio anche il richiamo. Il Green pass potrà essere “consegnato” al proprio datore di lavoro per evitare di mostrarlo ogni giorno


In questi giorni le Aule parlamentari hanno approvato o anticipato alcune decisioni in tema di vaccini ai sanitari e green pass nei luoghi di lavoro. Il decreto Green pass è stato approvato dal Senato con alcune modifiche, tra queste la possibilità per i lavoratori di richiedere al proprio datore di lavoro di consegnare copia del proprio Green pass in modo da non doverlo presentare ogni giorno.  Il provvedimento modificato torna ora alla Camera per l'approvazione.

Sempre in tema di Green pass il Ministro della Salute Roberto Speranza, intervenendo al question time alla Camera ha sottolineato che "resta evidente che chi è stato identificato come caso positivo a Sars-CoV-2 è sempre soggetto all'obbligo di legge dell'isolamento fiduciario e deve essere conseguentemente esclusa a rigore la possibilità di utilizzo del Green pass se il titolare è causa di possibile contagio" ricordando che per questi casi "il Dpcm 17 giugno 2021 ha previsto la possibilità della revoca delle certificazioni verdi, precedentemente rilasciate, per il periodo della malattia". 

"Il Governo –ha continuato- intende avviare un percorso di approfondimento con gli organi tecnico-scientifici competenti, compreso il Comitato tecnico scientifico" per l'emergenza coronavirus, "onde acclarare se, alla luce degli studi più recenti, vi siano le condizioni per valutare diversamente la validità del certificato verde rilasciato ai guariti" da Covid-19 ha spiegato ricordando come che il Green pass "è un pezzo fondamentale della strategia del nostro Governo perché consente di rendere più sicuri i luoghi dove si applica e perché oggettivamente ha costituito un incentivo alla vaccinazione". 

Per quanto riguarda la terza dose ai sanitari, la campagna di richiamo è già in corso, intervenendo alla cabina di regia con il premier Mario Draghi, il Ministro Speranza, ha sottolineato che "l'obbligo è già previsto per le prime due dosi e sul tavolo c'è la valutazione di estendere l'obbligo anche alla terza. È una direzione di marcia, si spiega, ma senza alcuna precipitazione immediata. Ad oggi il 30% degli operatori sanitari già vaccinati avrebbe ricevuto la terza dose".

Articoli correlati

La lettura, ironica, data da alcuni lettori su Facebook della sentenza del Tar Lombardia che ha accolto il ricorso di un dentista sospeso dall’ATS perché non vaccinato, consentendo di...

di Norberto Maccagno


Firmato il DPCM sulle attività essenziali, non servirà il Green pass per accedere a cure e visite neppure per gli accompagnatori, fermo restando il rispetto delle regole sul triage


Pur legittimando l’obbligo vaccinale, i Giudici rilevano differenti trattamenti tra chi svolge l’attività come autonomo e chi come dipendente. Dubbi anche sulla sospensione dall’Albo


La nuova stretta del Governo verso i no-vax che dal 10 gennaio ha portato restrizioni a chi non ha il Green pass rafforzato per accedere ai mezzi di trasporto, bar, ristoranti, palestre, piscine etc,...

di Norberto Maccagno


I sussidi per i medici ed odontoiatri liberi professionisti in quarantena o ricoverati. Le istruzioni per presentare la domanda


Altri Articoli

La lettura, ironica, data da alcuni lettori su Facebook della sentenza del Tar Lombardia che ha accolto il ricorso di un dentista sospeso dall’ATS perché non vaccinato, consentendo di...

di Norberto Maccagno


Non cambia la sede, sempre Bologna, le iscrizioni (gratuite) entro il 25 marzo. Queste le nuove scadenze per invio abstract e poster


Firmato il DPCM sulle attività essenziali, non servirà il Green pass per accedere a cure e visite neppure per gli accompagnatori, fermo restando il rispetto delle regole sul triage


Il 7,2% di medici ed odontoiatri che, sulla piattaforma del Green pass, risultano ‘inadempienti’ e da verificare. Anelli: “si tratta di un dato grezzo che non fotografa la situazione reale”


ANSOC scrive al Ministero chiedendo un incontro insieme alle altre Associazioni di riferimento. Di Fulvio: “Inspiegabile ed assurda la riduzione di rimborso da somme già insufficienti a coprire i...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi