HOME - Cronaca
 
 
29 Novembre 2021

ANCOD: Nicola Spadafora eletto nuovo presidente nazionale

Cambio al vertice di ANCOD, la scelta è di affidare la presidenza dell’Associazione ad un professionista esterno ai Marchi associati 


ANCOD, l’Associazione Nazionale Centri Odontoiatrici, ha nominato oggi all’unanimità il nuovo Presidente, l’Avv. Nicola Spadafora (nella foto), che subentra a Mirko Puccio, eletto a luglio 2020. 
Avvocato, esperto in ambito civile, commerciale e societario, Spadafora ha svolto la propria attività presso studi legali d’affari italiani ed internazionali, tra cui Tonucci & Partners, presso cui oggi opera in qualità di Equity Partner, prestando attività di assistenza legale in favore di società multinazionali e italiane.  

Tutelare al meglio le imprese, i lavoratori, i consumatori e, in questo importante settore, anche i pazienti ha per me un significato profondo” - osserva l’Avv. Spadafora -. “Una nuova sfida quella che si apre in ANCOD, in cui porterò oltre che la mia passione anche l'esperienza a più livelli maturata nel settore in più di 10 anni di professione. Buon lavoro a tutti coloro che operano dentro e fuori ANCOD nella promozione di elevati standard di servizi, nella salvaguardia della dignità professionale, nella diffusione della cultura, dell’etica e della deontologia”.

ANCOD, che rappresenta le imprese che operano nell’ambito della sanità privata nel settore odontoiatrico, vanta circa 800 centri con oltre 7mila medici odontoiatri, 8mila dipendenti adeguatamente formati e tutelati da contratti che garantiscono l’emersione dal nero, e circa 700 milioni di euro di fatturato totale, per un totale di circa il 10% del mercato del settore. 

Classe 1973, sposato, padre di due figli, Avvocato, Nicola Spadafora è Equity Partner, membro del Comitato di Gestione e Responsabile della sede di Milano dello studio legale internazionale Tonucci & Partners, occupandosi di diritto e relazioni internazionali, diritto commerciale e societario, contenzioso e arbitrati di natura civile e commerciale. È Console onorario, titolare dell’Ufficio consolare onorario della Repubblica Federale Democratica di Etiopia in Milano, con competenza sulla circoscrizione composta dalla Regione Lombardia. È Presidente di CONFAPI Milano, l’associazione datoriale aderente alla Confederazione Italiana della Piccola e Media Industria Privata oltre che membro del Consiglio Direttivo di Confapindustria Lombardia. È membro del Consiglio di Amministrazione del Fondo di Assistenza e Solidarietà per i dirigenti e i quadri superiori di azienda della piccola e media industria privata (FASDAPI) e autore di pubblicazioni oltre che relatore in convegni e seminari presso Ordini Professionali, Associazioni ed Enti. 

A cura di: Ufficio Stampa ANCOD

Articoli correlati

Approvata in via definitiva la Legge europea 2019-2020. Ecco come cambiano gli adempimenti per il direttore sanitario


Principi e adempimenti normativi, vantaggi e rischi, le opportunità fiscali e le agevolazioni in tema di investimenti. Guarda la relazione tratta dal Congresso CAO di Catanzaro


Quella dell’”overtreatment”, ovvero le cure prescritte ma non necessarie con l’unico fine di trarne profitto è indubbiamente la truffa più meschina che un professionista sanitario...

di Norberto Maccagno


Quello sull’esercizio in forma societaria per le sole StP non passa per 8 volti. Giudicato inammissibile quello che avrebbe modificato le norme sulla pubblicità sanitaria


Ovviamente divisi tra soddisfazione (Catene) per aver tutelato il lavoro ed amarezza (Sindacati odontoiatrici) per l’ennesima bocciatura ad una proposta che vuole tutelare la salute del cittadino


Altri Articoli

La lettura, ironica, data da alcuni lettori su Facebook della sentenza del Tar Lombardia che ha accolto il ricorso di un dentista sospeso dall’ATS perché non vaccinato, consentendo di...

di Norberto Maccagno


Non cambia la sede, sempre Bologna, le iscrizioni (gratuite) entro il 25 marzo. Queste le nuove scadenze per invio abstract e poster


Firmato il DPCM sulle attività essenziali, non servirà il Green pass per accedere a cure e visite neppure per gli accompagnatori, fermo restando il rispetto delle regole sul triage


Il 7,2% di medici ed odontoiatri che, sulla piattaforma del Green pass, risultano ‘inadempienti’ e da verificare. Anelli: “si tratta di un dato grezzo che non fotografa la situazione reale”


ANSOC scrive al Ministero chiedendo un incontro insieme alle altre Associazioni di riferimento. Di Fulvio: “Inspiegabile ed assurda la riduzione di rimborso da somme già insufficienti a coprire i...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi