HOME - Cronaca
 
 
12 Luglio 2010

Il parere della Cao sull'uso dei filler da parte dell'odontoiatra

di Giuseppe Renzo


La Cao nazionale, con la circolare del 17 giungo 2010, ha risposto a un quesito concernente l’attività odontoiatrica in riferimento non alla chirurgia estetica ma ai trattamenti di medicina estetica. “La Federazione - si legge nella circolare a firma del presidente Cao, Giuseppe Renzo - più volte ha posto il problema evidenziando la necessità di privilegiare un’interpretazione estensiva o restrittiva della norma di cui all’ articolo 2 della legge 409/85 che testualmente stabilisce: Formano oggetto della professione di odontoiatra le attività inerenti alla diagnosi e alla terapia delle malattie e anomalie congenite e acquisite dei denti, della bocca, delle mascelle e dei relativi tessuti, nonché alla prevenzione e alla riabilitazione odontoiatriche.
Gli odontoiatri possono prescrivere tutti i medicamenti necessari all’esercizio della loro professione. Anche se sono evidenti le difficoltà interpretative, esprimo un parere che trova riscontro in termini di certezza su quanto riportato, quindi ritengo che tale norma consenta all’odontoiatra, iscritto al relativo Albo, di svolgere queste attività a scopi terapeutici, ma anche estetici, considerando che, come già evidenziato, spesso gli interventi di estetica risolvono problemi di carattere psicologico, con le conseguenze che ne derivano. Del resto, l’ampia dizione dell’ articolo 2 citato, che fa rifermento alle anomalie, congenite e acquisite, anche delle mascelle e dei relativi tessuti, permette di sostenere ampiamente la competenza dell’odontoiatra a interventi in questi ambiti.”

GdO 2010;11

Articoli correlati

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Domani Convengo sul tema organizzato dall’OMCeO di Roma sul tema del nuovo Regolamento Regionale sulle Autorizzazioni Sanitarie


Scoperto a Como, oltre ad essere abusivo lo studio, anche chi effettuava le cure era privo di laurea e abilitazione 


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Altri Articoli

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni