HOME - Cronaca
 
 
31 Ottobre 2008

Indicazioni ergonomiche per attrezzature dentali I parte: linee guida

di O. Hokwerda, J.A.J. Wouters, R.A.G. de Ruijter, S. Zijlstra-Shaw


Nella I parte di questo lavoro sono presi in esame i principi ergonomici che consentono all’odontoiatra di operare in tutta sicurezza, fatte salve le possibilità e i limiti fisiologici elaborati a partire dalle conoscenze e dall’esperienza attuali.
Sono fornite le indicazioni ergonomiche per tutte le parti che compongono le attrezzature dentali, in relazione ai dati antropometrici dei professionisti, siano essi di statura alta o bassa. Tali indicazioni sono descritte in dettaglio, in modo da permettere una verifica delle conclusioni. Si tratta di un approccio unico, perché è la prima volta che si forniscono i requisiti ergonomici che devono essere rispettati nella realizzazione di attrezzature dentali, requisiti basati sull’osservazione e sull’analisi delle funzioni fisiologiche degli utilizzatori. Nel “sistema” formato dal connubio “uomo-macchina” entrambe le componenti (umana e strumentale) sono strettamente connesse l’una all’altra.

Guidelines for ergonomics of dental equipment: part I AIM OF WORK. The first part of this article presents the basic principles of dental ergonomics that allow the dentist to work in a healthy way; physiological possibilities and limitations are considered according to current knowledge and expertise. The ergonomic requirements for any part of dental equipment are discussed in relation with anthropometric data for both tall and short dentists. Those requirements are analyzed in detail so to make it possible to check the conclusions. DISCUSSION. This is a unique approach because it is the first time that ergonomic requirements of dental equipment are systematically analyzed according to based on the physiology of their user, e.g. the dentist. Both parts of the man-machine system are connected very closely.



Articoli correlati

Uno studio inglese indaga il suo “potere distrattivo” durante le sedute

di Lara Figini


Il paziente vuole essere "trattato bene" e un atto professionale prestato in maniera integrata all'interno di un team costituito da dentista, assistente e igienista, la cura della squadra e...


Oene Hokwerda, illustre insegnante universitario olandese di ergonomia odontoiatrica, ha presentato al Congresso europeo di Cracovia (ESDE 30 maggio 2009) uno schema di addestramento per odontoiatri,...


Il Giornale dell’Odontoiatra compie 25 anni: in questi anni molto è cambiato nella professione odontoiatrica, in tutti i settori, molte discipline si sono affermate con sempre maggiore evidenza e...


Per rintracciarne le origini, c'è chi estremizza e risale addirittura all'australopiteco e alla sua abilità a costruire manufatti utili per svolgere al meglio alcune delle sue...


Altri Articoli

Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


Quelle odontoiatriche seguono lo stesso principio. Di Gioia (POIESIS): anche in caso di prestazioni rese nell’ambito anatomico di competenza extra orale


Caprara: è una strada da percorrere per il nostro bene e quello dei nostri pazienti, non per tornaconti personali o per strategie di marketing


Intervista al presidente SIE alla vigilia del Congresso Nazionale. Vittorio franco: è una delle più importanti branche dell’odontoiatria che merita di essere “specialità” 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi