HOME - Cronaca
 
 
10 Aprile 2012

Un percorso di studi in odontoiatria geriatrica

L'importanza della formazione del team

di Debora Bellinzani


librilibri

In Nord America è stata individuata da tempo la necessità di un percorso di studi che prepari i professionisti ad affrontare le esigenze di salute orale della crescente popolazione anziana; oggi infatti i percorsi di specializzazione esistono, anche se non sono ancora molti gli studenti che li scelgono.
In Canada per esempio il Council of Public Health della Canadian Dental Association aveva rilevato l'inadeguatezza del trattamento dei pazienti anziani già nel 1967.

Negli Usa
Negli Stati Uniti a partire dagli anni Ottanta sono stati stanziati fondi nazionali per sviluppare percorsi di studi specifici e invogliare gli studenti a sceglierli; un rapporto del National Institute of Aging presentato al Congresso nel 1987 aveva infatti rilevato il bisogno di questa specializzazione stimando la necessità di 6000 odontoiatri con competenze in odontoiatria geriatrica entro l'anno 2020, e aveva previsto il bisogno di altri 2000 odontoiatri senza un curriculum specifico ma con esperienza clinica nel trattamento delle persone anziane.
Un articolo scientifico pubblicato dal Journal of the Canadian Dental Association ha calcolato che, nonostante la nascita di corsi di studi specifici, il numero totale degli odontoiatri che li aveva portati a termine negli Stati Uniti, fino al 2010, era di circa 200.

Una disciplina nascente

Se dunque in un certo senso l'Odontoiatria geriatrica può essere ancora considerata una disciplina "nascente", ci sono tuttavia in Nord America percorsi accademici strutturati che può essere interessante conoscere, come il programma di specializzazione della University of British Columbia in Canada, o come l'Advanced Graduate Education Program dell'Università di Harvard negli Stati Uniti (www.hsdm.harvard.edu/index.php/academics/programs/ geriatric_dentistry).

Quest'ultimo, nato nel 1986, oggi offre un diploma in Odontoiatria geriatrica con un percorso di studi di due anni, un master in Scienze mediche della durata di tre anni e un dottorato in Scienze mediche di quattro anni.

Leggi il servizio sulle problematiche dell'anziano

GdO 2012;4:6-7

Articoli correlati

Mentre la popolazione dei Paesi industrializzati invecchia, gli esperti ipotizzano che una delle specializzazioni possibili per l'odontoiatria del futuro sia la cura degli anziani. La popolazione...


Lo studio odontoiatrico dovrà essere adattato alle esigenze degli anziani e ai problemi che potrebbero incontrare nell'accedervi, prevedendo per esempio la presenza di ascensori per...


L'incremento del numero delle persone anziane comporta anche un cambiamento nelle malattie maggiormente presenti nella popolazione con il prevedibile aumento di quelle che caratterizzano l'età...


Sono presentati i dati di uno screening condotto nel 2004 della popolazione geriatrica, sia autosufficiente che non, nel territorio di competenza della Fondazione Don Gnocchi dalla Clinica...


Obiettivo del lavoro è quello di determinare gli aspetti generali per un efficace intervento odontoiatrico nell’anziano, in accordo con i principi culturali e scientifici dell’odontoiatria...


Altri Articoli

L’acquisizione apre significative opportunità per Dentsply Sirona all’interno del segmento dei bio-materiali.


Slitta a settembre la scadenza dell’invio dei dati del primo semestre al Sistema Tessera Sanitaria. Il MEF accolgie le richieste di alcune associazioni di categoria


ANTLO e SNO/CNA, in incontri separati, si sono confrontati con la senatrice Boldrini in merito al disegno di legge sul nuovo profilo degli odontotecnici


Gli odontoiatri forensi: presenta ancora dei punti oscuri che evidenziano prospettive di timide innovazioni di diritto e di tutela, soprattutto in tema di formazione specifica


L’evoluzione passa attraverso l’evoluzione e la ricerca della NewTom. Ne abbiamo parlato con il prof. Pierluigi Mozzo


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio