HOME - Cronaca
 
 
17 Aprile 2012

Nell'Enpam maggiore coinvolgimento e più rappresentatività

L'intervento: Mauro Sanalito racconta a odontoiatria33 la sua esperienza

di Mauro Sanalito


Correva l'anno 1994,  memorabile non solo per la mia vita professionale - mi laureavo in Odontoiatria -ma per l'intera categoria degli odontoiatri italiani.
Da ricordare perché proprio in quell'anno essi furono accolti all'interno dell'Enpam, potendo usufruire, finalmente, di una copertura pensionistica e previdenziale che fino ad allora gli era stata negata.
Si trattava di un ennesimo e fondamentale riconoscimento per questa nuova figura in ambito sanitario, nel travagliato cammino dei primi anni dalla sua nascita, cammino che ha cercato di tutelare e valorizzare la nuova generazione di dentisti italiani.

La nascita dei corsi di laurea
Nel mentre l'odontoiatria stava cambiando: la nascita dei corsi di Laurea aveva dato inizio alla "rivoluzione", erano anni di grandi innovazioni tecniche e di cambiamenti nel modo di intendere e affrontare la professione.
Di tempo ne è passato, ma riferendosi alla situazione attuale, alle tematiche in campo adesso, al modo che hanno oggi i giovani neolaureati di rapportarsi e inserirsi nel mondo del lavoro, sembra trascorso un secolo.
Oggi, in un quadro socio-economico "globalizzato", nel quale le dinamiche finanziarie sembrano aver preso il sopravvento sulle prospettive politiche nella conduzione dei vari Paesi, anche l'Ente previdenziale di medici e odontoiatri ha dovuto fornire risposte e "garanzie" riguardo al suo metodo di amministrazione e alla sostenibilità dei suoi fondi.

La stabilità
Per soddisfare le richieste di stabilità proiettate in un arco temporale non più di 30, bensì di 50 anni, si è dovuto intervenire innalzando gli anni di contribuzione e l'aliquota di versamento, abbassando invece la percentuale di rendimento, anche e soprattutto per conservare la tipologia di calcolo della pensione (contributivo indiretto) e per salvaguardare il patrimonio e l'indipendenza.
Rimane il fatto che in futuro dovremo lavorare per più anni, contribuire maggiormente e certamente ricevere di meno.
Non potevamo, da contribuenti, sperare di passare indenni attraverso questo processo, e probabilmente le correzioni fatte sono necessarie ed inevitabili.

Autonomia dell'Ente
Mi auguro, da giovane (almeno dal punto di vista previdenziale e pensionistico) che l'Ente al quale sono iscritto possa rimanere autonomo nella gestione del suo patrimonio e nella utilizzazione dello stesso. Spero che l'Enpam si doti in futuro di mezzi, di risorse umane e che possa attuarsi una riforma dello Statuto, per poter affrontare nuovi cambiamenti e aggiustamenti che inevitabilmente si ripresenteranno.
Come odontoiatra libero professionista auspico di essere sempre più considerato e coinvolto nella conduzione dell'Ente, in modo da ottenere una maggiore presenza e rappresentatività. Ai giovani (veri) auguro un presente che possa consentire loro di svolgere la libera professione in modo proficuo e soddisfacente, di non cedere alla tentazione di esercitare presso i "supermercati dell'odontoiatria low-cost", società che potrebbero anche alimentare il fenomeno dell'elusione contributiva, ma di pensare al proprio arricchimento etico e professionale, con uno sguardo rivolto al futuro, che sembra adesso così lontano.

GdO 2012;4:4-5

Articoli correlati

Nel CdA gli odontoiatri Claudio Capra (Vicepresidente), Luigi Daleffe Coordinatore del processo di attuazione della politica di investimento e Stefano Mirenghi


Anche per quelli "regalati" i vantaggi pensionistici e fiscali oltre alla possibilità di accantonare capitale utilizzabile in futuro. I consigli e le valutazioni del dott. Luigi Daleffe


Gli esperti consigliano di cominciare fin da giovani a pensare al proprio futuro pensionistico, meglio ancora se da studenti. Ed anche per agevolare questo, da qualche anno ENPAM consente ai futuri...


Una dentista di 64 anni può andare in pensione anticipata nel 2019 e se è socia in uno studio associato come si deve comportare? La domanda è stata posta al sito dell’ENPAM da una iscritta alla...


Una nota dell’Ente di previdenza informa su aumenti e modalità


Altri Articoli

DiDomenica     02 Agosto 2020

Quando vi serve, noi ci siamo

Attraverso il DiDomenica prima della chiusura estiva e quello di fine anno, solitamente cerchiamo di fare dei bilanci sul periodo che si conclude. Ovviamente questa volta non mi...

di Norberto Maccagno


Dal COI corso FAD da 50 crediti per Odontoiatri, Igienisti, Medici di medicina generale, Pediatri, Geriatri, Psicologi, Neurologi, Otorinolaringoiatri, Infermieri


L’Agenzia delle Entrate indica come comportarsi se il paziente utilizza App che sostituiscono nel pagamento il Pos o la carta di credito


La proroga dell’emergenza penalizza il mondo della formazione, le preoccupazioni di Federcongressi e ECM Quality Network


Savini: “evitano il peggio. Grazie al lavoro di AIO ed ANDI state cassate norme che altrimenti avrebbero imposto adempimenti gravosi agli Odontoiatri”


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


28 Luglio 2020
Vendo attrezzatura completa per studio odontoiatrico

Vendo attrezzatura completa per ambulatorio odontoiatrico a Santarcangelo di Romagna (Rimini): riunito OMS in ottimo stato, separatore amalgama, compressore e pompa aspirazione, 2 mobili componibili, 2 servomobili, radiologico NOVAXA con testata DE GOTZEN, autoclave TECNO-GAZ classe B con stampante, sigillatrice MELAG, lampada fotopolimerizzante, 4 plafoniere con neon, strumenti per chirurgia orale, conservativa ecc in ottime condizioni. Tutto a norma CE. E 3000,00 COMPRESO SMONTAGGIO E IMBALLAGGIO. Foto inviabili. Per informazioni telefonare a Ricardo 347/4120042 (email: ricardo.ricci@email.it).

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Paziente o cliente, il punto di vista del dentista e del u201cconsumatoreu201d