HOME - Cronaca
 
 
02 Maggio 2012

L'Imu: come si calcola e come si applica

Una guida alle imposte del Governo Monti

di Paolo Giuliano, dottore commercialista e revisore dei conti in Milano


CasaCasa

L'Imu si applica sul valore dei terreni e fabbricati.

Valore dei fabbricati:
il valore dei fabbricati è costituito da quello ottenuto applicando all'ammontare delle rendite risultanti in catasto al 1° gennaio dell'anno di imposizione, rivalutato del 5%, i seguenti moltiplicatori:

- 160 per le abitazioni: fabbricati classificati nel gruppo catastale A e nelle categorie catastali C/2, C/6 e C/7, con esclusione della categoria catastale A/10;
- 140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5;
- 80 per i fabbricati classificati nella categoria catastale D/5;
- 80 per gli uffici: fabbricati classificati nella categoria catastale A/10;
- 60 per gli immobili produttivi: fabbricati classificati nel gruppo catastale D, con esclusione della categoria catastale D/5;
- 55 per i negozi: fabbricati classificati nella categoria catastale C/1.

Valore dei terreni: il valore dei terreni agricoli è costituito da quello ottenuto applicando al reddito dominicale risultante in catasto al 1° gennaio dell'anno di imposizione, rivalutato del 25%, un moltiplicatore pari a 130. Per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali il moltiplicatore è pari a 110.

Come si paga
L'imposta municipale si dovrà pagare esclusivamente tramite F24, utilizzando codici tributo nuovi stabiliti dalla RM n. 35/E del 12/4/2012 qui di seguito elencati:
•       3912 abitazione principale e relative pertinenze (destinatario il Comune)
•       3913 fabbricati rurali ad uso strumentale (destinatario il Comune)
•       3914 terreni (destinatario il Comune)
•       3915 terreni (destinatario lo Stato)
•       3916 aree fabbricabili (destinatario il Comune)
•       3917 aree fabbricabili (destinatario lo Stato)
•       3918 altri fabbricati (destinatario il Comune)
•       3919 altri fabbricati (destinatario lo Stato)
•       3923 interessi da accertamento (destinatario il Comune)
•       3924 sanzioni da accertamento (destinatario il Comune).

Il pagamento della prima tranche dell'Imu è fissato per il 16 giugno e la seconda il 17 dicembre (salva la eventuale possibilità per l'abitazione principale di versare l'Imu in 3 trance di cui una scadente il 17 settembre). I contribuenti si troveranno a dover dividere la parte di Imu relativa ai Comuni e quella relativa allo Stato con modalità di non immediata applicazione:
-       è riservata allo Stato la quota di imposta pari alla metà dell'importo dell'Imu, a eccezione dell'abitazione principale e pertinenze;
-       le detrazioni previste non si applicano alla quota di imposta riservata alla Stato.

Leggi anche il servizio sulla stretta all'evasione fiscale del Governo Monti

Articoli correlati

Tutti i contribuenti persone fisiche si troveranno prossimamente a dover a che fare con delle nuove imposte introdotte dal decreto "Salva Italia" (DL n. 201/2011). Tali imposte andranno a colpire gli...


Che la modalità e le tecniche di comunicazione siano profondamente mutate in questo ultimo decennio è cosa nota. Il mondo del web, in particolare, ha stravolto letteralmente i tempi e...


La cessione dello studio, oggi può condizionare la sicurezza finanziaria di un dentista che si approccia alla pensione. Negli ultimi anni infatti il reddito marginale che deriva...


Pianificare la cessione o il subentro del proprio studio comporta, anche, una serie di strategie e passaggi burocratici e non.Per esempio l'insieme di atti societari, operazione funzionali sia...


Alla presenza di molti studenti e neolaureati dei principali Atenei capitolini e di una platea di colleghi di ogni fascia di età, si è svolto Sabato 5 Marzo il3° CONGRESSO ANDI ROMA...


Altri Articoli

Capofila del progetto, in quanto Regione promotrice dell’iniziativa contenuta nel piano di lavoro, è la Basilicata


Presso FICO di Bologna un nuovo appuntamento con “La Piazza della Salute”, aperto a tutti e all’insegna dell’informazione e prevenzione partendo dalla salute dei propri denti fino a uno...


Fino a sabato confronto tra gli esperti sui temi, classici e non, della patologia e della medicina orale


Gli odontoiatri in prima linea per individuare fenomeni di violenza, dall’Ordine di Medici di Napoli le “direttive” 


Oltre alla clinica anche il cambio di consegne alla presidenza e le elezioni di chi guiderà SIDO dal 2023 


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi