HOME - Cronaca
 
 
10 Luglio 2012

Novità sulla pubblicità dal ministero della Salute

Gestione dello studio

di Norberto Maccagno


In materia di pubblicità sanitaria vale quanto indicato dalla Legge Bersani che ha abrogato quanto imposto dalla Legge 175 del 1992. A chiarirlo definitivamente è il ministero della Salute con una nota del direttore generale Giovanni Leonardi inviata il 30 aprile a tutti gli Ordini delle professioni che si occupano di salute, ai Nas e agli Assessorati alla Sanità regionali.

La nota dal Ministero
La nota arriva dopo la sentenza della Corte di Cassazione (3717 del 9 marzo 2012) che aveva stabilito che la 175/92 non si applica neppure alle strutture sanitarie gestite da società di capitali, in contrasto con una interpretazione del Ministero, con una nota del 30 aprile 2008, secondo cui il divieto di svolgere pubblicità in materia sanitaria non operava più nei confronti dei singoli liberi professionisti e delle società di persone ma soltanto nei confronti delle attività professionali svolte in forma societaria.
Parere nato in quanto le società di capitale - caratterizzate dalla figura del socio di mero capitale, figura non prevista dalla legge Bersani - rimanevano soggette alla Legge 175/92. Dopo la sentenza, scrive Leonardi, "appare definitivamente superato l'orientamento ministeriale: l'intera materia della pubblicità resta assoggettata alle disposizioni introdotte dalla Legge Bersani senza operare distinguo tra società di persone e di capitali".

Leggi anche:
- Pubblicità: la Bersani si applica anche alle società

GdO 2012;8:11

Articoli correlati

La richiesta è quella di tornare alla autorizzazione preventiva


Il presidente CAO Milano interviene sulla sentenza del Consiglio di Stato


Altri Articoli

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni