HOME - Cronaca
 
 
19 Febbraio 2013

FondoSanità, bilancio positivo

Buone performance per la previdenza integrativa dei dentisti e degli altri camici bianchi

di Andrea Telara


moneymoney

Tempo di bilanci per il FondoSanità. Il 2012 è stato positivo per il prodotto previdenziale che ha il compito di costruire una pensione di scorta per migliaia di odontoiatri, medici, infermieri professionali, farmacisti e assistenti sanitari.
Nell'anno che si è appena concluso, i soldi versati dai "camici bianchi" per farsi una pensione di scorta si sono rivalutati tra il 4 e il 10% circa, a seconda delle diverse linee d'investimento scelte dal lavoratori. Meglio di tutti è andato il Comparto Espansione, cioè la linea di investimento un po' più rischiosa, che ha una forte  componente di azioni nel proprio portafoglio: tra gennaio e dicembre del 2012, ha guadagnato nel complesso il 10,6%, beneficiando della ripresa delle borse registratasi a partire dall'estate scorsa (i dati sono ricavati dalla società di analisi e consulenza Morningstar).
Segue a distanza il Comparto Progressione, cioè la linea d'investimento bilanciata (con un portafoglio diviso tra azioni e obbligazioni) che ha registrato una performance positiva per oltre il 6,6% nell'arco di 12 mesi.
Un po' meno "esaltanti", seppur con il segno più, sono i guadagni messi a segno dalle altre due linee di investimento del FondoSanità, che hanno un profilo prudente e un portafoglio impiegato per lo più in titoli di stato e in obbligazioni di alta qualità. Si tratta del Comparto Scudo e di quello Garantito che, nel 2012, hanno ottenuto rispettivamente un rendimento del 3,8% e del 3,16%.

I risultati dell'ultimo anno non devono però spingere gli odontoiatri a trarre conclusioni troppo affrettate. I guadagni del FondoSanità (e delle sue linee di investimento), vanno infatti giudicati nell'arco di molto tempo, cioè in un orizzonte compreso tra 10 e 30-40 anni, necessario per costruirsi un pensione di scorta consistente con un lungo piano di risparmio. A questo proposito, va ricordato che, tra il 2002 e il 2012, il Comparto Espansione ha registrato un rendimento medio annuo del 3% circa, contro il 2,9% del Comparto Espansione e il 2,58% della Linea Scudo (sempre secondo i dati di Morningstar). Non ci sono invece dati disponibili per il Comparto Garantito, che è stato inaugurato più di recente, cioè nell'ultimo biennio.

Articoli correlati

Squadra che vince non si cambia. Probabilmente è stato questo il pensiero dei soci dell’Unione industrie dentali italiane (Unidi) che hanno riconfermato, durante l’assemblea elettiva di giugno,...


Con l’abbraccio, sincero, tra Francesco Scarparo e Gianfranco Prada, candidati alla presidenza dell’Associazione nazionale dentisti italiani (Andi) per i prossimi quattro anni, si chiude un...


ObiettiviScopo del presente lavoro è fornire al clinico indicazioni utili e di immediato utilizzo per il recupero degli incisivi mascellari in malposizione intraossea a causa della presenza di...


ObiettiviLo scopo del nostro lavoro è valutare i cambiamenti negli anni del concetto di spazio e come si siano evolute le tecniche per la risoluzione delle discrepanze dento-basali. In base ai...


Obiettivi: La contrazione del mascellare superiore si associa frequentemente alla diminuzione della pervietà aerea nasale con conseguente respirazione orale e nell'ambito di queste condizioni...


Altri Articoli

L’obiettivo è contenere il rischio di infezione. Il documento è rivolto a tutti coloro che sono coinvolti nell’erogazione, in ambito pubblico e privato, di prestazioni odontostomatologiche 


Si completata l'Assemblea Nazionale ENPAM, a fine giugno l’elezione del nuovo CDA


Banca d’Italia ed Agenzia delle Entrate hanno definito le regole per poter usufruire del credito d’imposta sulle commissioni pagate ai gestori di POS


Le polemiche tra professionisti e Governo con i primi che accusano il secondo di privilegiare le imprese in termini di aiuti economici del post coronavirus, se assolutamente legittime mi sembrano...

di Norberto Maccagno


La norma interessa igienisti dentali e odontotecnici, ecco come avvengono gli accrediti automatici e le modalità per richiedere il bonus da 1.000 euro a maggio


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni