HOME - Cronaca
 
 
08 Ottobre 2013

Gli Igienisti dentali dell'AIDI in piazza per "sorriDENTI 2013"

Il 10 ottobre la Giornata Internazionale dell'Igienista dentale

In questa settimana si sta svolgendo in 19 piazze italiane la "Giornata Internazionale dell'Igienista dentale", celebrata il 10 ottobre in tutti i Paesi del mondo in cui sono presenti le Associazioni di igienisti dentali affiliate alla Federazione Internazionale (IFDH).

Per l'Italia è l'AIDI, promotrice da sempre della giornata, ad essere presente nelle piazze e ad avvicinare ogni anno circa 20.000 cittadini, con lo scopo di  sensibilizzare la popolazione sui problemi derivanti da una cattiva igiene orale e informare sugli strumenti utili per prevenirli o risolverli.
Gli igienisti presenti in piazza daranno ai visitatori la propria consulenza rispettando in pieno il concetto moderno di medicina e di prevenzione che cerca di intercettare il cittadino/utente anche al di fuori delle strutture sanitarie.

La promozione della salute in piazza è ormai una consuetudine e il successo della manifestazione negli anni ha determinato un'aspettativa nei cittadini, diventando un appuntamento a cui partecipare numerosi.
Le località che ospiteranno l'evento nel periodo compreso tra il 5 e il 13 ottobre sono: Aosta, Bari, Biella, Bologna, Cagliari, Catanzaro, Chieti, Firenze, Genova, Gubbio, Milano, Napoli, Padova, Potenza, Roma, Salerno, Sassari, Trento e Verona.

Anche quest'anno, abbinato alla presenza diretta dei professionisti in piazza, è previsto il servizio di numero verde a cui la popolazione potrà rivolgersi per ricevere gratuitamente consigli di igiene orale. Per tutto il mese di ottobre sarà, infatti, attivo il numero 800.116.331, un igienista dentale risponderà alle persone che non potranno recarsi nelle piazze.

Questi incontri sono anche l'occasione per parlare di abusivismo con i cittadini e l'AIDI da anni si fa promotrice della campagna "Abusivismo, NO grazie!" a tutela della salute del cittadino.
L'Associazione, impegnata a contrastare ogni forma di esercizio abusivo della professione di igienista dentale, in questo ambito informa e chiede il sostegno dei cittadini a segnalare casi in cui soggetti non abilitati pratichino l'igiene orale, garantendo la segnalazione all'Autorità giudiziaria.

Anche questo è un servizio per il cittadino e il contatto con gli utenti serve anche ad informare sulla presenza di un albo digitale presente sul sito www.aiditalia.it, in cui il cittadino può verificare se è presente il nome del proprio igienista dentale e l'Associazione garantire che i propri soci siano operatori abilitati.

Dott.ssa Clelia Mazza
Vice Presidente AIDI
Responsabile Nazionale del progetto
Delegato Internazionale IFDH
www.aiditalia.it



Articoli correlati

Un sito per i cittadini che aiuta i medici a rispondere ai dubbi dei pazienti con informazioni corrette e scientificamente provate. E' questo lo scopo di Dottoremaeveroche, il nuovo sito della...


La notizia che fa andare su tutte le furie il presidente CAO Giuseppe Renzo (nella foto) è quella dell'annuncio del possibile voto di fiducia al testo del Ddl Concorrenza così come...


Egr. Direttore,nei giorni scorsi sono comparsi su Odontoiatria33 due interventi di segno opposto in merito alla decisione della Consulta ENPAM della libera professione di non procedere ulteriormente...


"Ti scrivo per invitarti a sottoscrivere la petizione popolare lanciata qualche giorno fa su "change.org" da Gilberto Triestino contro la pubblicità sanitaria ingannevole". Comincia...


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni