HOME - Cronaca
 
 
04 Novembre 2013

Un fondo di solidarietà per aiutare i pazienti socialmente deboli a curarsi i denti. ANDI Lombardia, CAO e Regione studiano un fondo integrativo ad hoc

A fine novembre un incontro tra odontoiatri e Regione

I dettagli saranno discussi a fine novembre in una riunione indetta dalla CAO di Milano alla quale saranno presenti i rappresentanti degli odontoiatri e della Regione Lombardia. Ad anticiparlo è un articolo pubblicato ieri sul Corriere della Sera riportando il commento del presidente CAO di Milano, Valerio Brucoli, ai dati che indicano un ulteriore calo del fatturato dei dentisti lombardi: - 25%, da 2 a 1,5 miliardi di giro d'affari secondo ANDI Lombardia.

"I pazienti non hanno più soldi per curarsi. Così propendono a fare solo gli interventi urgenti, rinviando il resto" spiega Brucoli al Corriere. "Lo stesso succede per numerose altre specialità mediche. Lo Stato dovrebbe adottare contromisure per assicurare a tutti la possibilità di non soffrire il mal di denti, ma è latitante. Di qui il nostro impegno per trovare una via d'uscita".

E la soluzione ipotizzata, sempre stando a quanto pubblicato, potrebbe essere l'attivazione di un fondo integrativo di solidarietà in accordo con la Regione.
Utile ricordare come nei primi anni '90 la Regione Lombardia studiò l'ipotesi di un fondo ad hoc per l'odontoiatria che non trovò, però, concenso da parte dei cittadini. Ma i tempi, e le norme, sono certamente cambiati.

"La nostra proposta -spiega Brucoli secondo quanto riportato dal Corriere-  è di istituire un fondo integrativo sotto l'egida della Regione Lombardia. Con un versamento tra i 150 e i 200 euro pro capite, pagato dai cittadini lombardi escluse le fasce di reddito più basse, potrebbe essere possibile venire incontro anche alle situazioni di disagio sociale. In cambio ci sarebbero cure gratuite per tutti".

Articoli correlati

L'ennesimo caso di abusivismo scoperto da Striscia la Notizia credo debba farci riflettere su di un aspetto quasi sempre trascurato di queste vicende: il ruolo del paziente. Ovviamente giusto e...


Come i giornalisti, i dirigenti d'azienda, i lavoratori del commercio, i chimici ed altre categorie professionali, anche medici e dentisti avranno il loro Fondo sanitario.Fino ad oggi per assicurare...


Le difficoltà dei cittadini, non solo lombardi, di accedere alle cure odontoiatriche sono note. Cercare di riuscire a sostenere le fasce sociali più deboli con progetti mirati per...


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni