HOME - Cronaca
 
 
05 Novembre 2013

La Camera approva la sanatoria per chi non ha passato il test a medicina e odontoiatra ma ha un buon voto di maturità. Oltre 2mila il numero delle possibili nuove iscrizioni

Perché diventi operativo il provvedimento ora deve essere approvato dal Senato

La Camera, nella seduta di giovedì 31 ottobre, ha approvato con 345 voti a favore, 28 astenuti e nessun contrario l'emendamento che consente di iscrivere, in sovrannumero, i candidati che hanno sostenuto gli esami di ammissione e che non si sono collocati, a causa dell'abrogazione della norma sul bonus maturità, in posizione utile in graduatoria. Bonus maturità, peraltro, abrogato dallo stesso Disegno di legge che contiene l'emendamento in questione -il D.L.104/2013: Interventi per istruzione, università e ricerca- anch'esso votato a larga maggioranza.

Una volta approvata la legge, ora il D.L. passa al Senato per la discussione, si potranno iscrivere a medicina ed odontoiatria coloro che pur non essendo entrati in graduatoria con il bonus maturità si sarebbero classificati nelle posizioni utili.
Ricordiamo che il bonus maturità consente agli studenti diplomati con più di 80 di ricevere da uno a 10 punti in più rispetto al punteggio totalizzato attraverso il test.

Secondo alcune stime sarebbero oltre 2mila gli studenti che potrebbero utilizzare questa opportunità; peraltro l'emendamento approvato consentirebbe di iscriversi non solo in quest'anno accademico ma anche nel prossimo(2014-2015).

"Prima di commentare dobbiamo valutare il testo del decreto che uscirà dopo la sua approvazione definitiva e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale", ci dice il prof. Marco Ferrari (nella foto) presidente della Conferenza dei corsi di laurea in odontoiatria e protesi dentaria . Se il Senato confermerà quanto approvato dalla Camera si dovrà poi capire come il bonus maturità verrà calcolato, come avverrà la possibilità di iscriversi in sovrannumero, a quale ateneo gli studenti potranno iscriversi, entro quanto tempo. Non dimentichiamo che le lezioni sono già cominciate, già la graduatoria unica ed il valzer delle rinunce e ripescaggi costringerà molti studenti a saltare il primo semestre e gli Atenei a non riuscire a completare le classi nei tempi utili. Bisogna poi vedere, a bocce ferme, come tutto questo inciderà sull'organizzazione dei vari Atenei; io sono molto preoccupato".

Sul numero degli studenti che potranno beneficiare della norma il prof. Ferrari non fa previsioni.
"Si parla di duemila possibili nuovi iscritti -ci dice il prof. Ferrari- ma non ho informazioni per dire se il numero è veritiero o meno. Sicuramente la maggior parte di coloro che si immatricolerà, potendolo fare, sceglierà medicina. Ritengo che la norma non andrà a modificare di moltissimo il numero di posti previsti per odontoiatria, comunque, ripeto, non ho strumenti per avanzare previsioni".

Articoli correlati

Aule sovraffollate e atenei in tilt. È questo l'effetto che sembrano avere sulle facoltà di medicina italiane ed anche in quelle ad odontoiatria, i ricorsi accolti dai Tar, che hanno permesso...


"Intendo rivisitare il sistema di selezione, prendendo a modello il sistema francese (accesso al primo anno libero e selezione alla fine di esso su base meritocratica). Entro la fine di luglio...


Da Bari a Catania, da Catanzaro a Napoli, da Roma a Torino è tutto un fioccare di ricorsi dopo le irregolarità denunciate nei test d'ingresso alla Facoltà di Medicina e...


Il numero chiuso per l'accesso all'Università è corretto e coerente, come conferma la situazione europea. Lo sottolinea Angelo Mastrillo, segretario della Conferenza dei corsi di laurea...


Altri Articoli

La medicina è donna, l’odontoiatria ci sta arrivando ma la politica della professione è ancora in mano solo agli uomini con il rischio che le scelte che saranno fatte,...

di Norberto Maccagno


Il rapporto WHO che riconosce la salute orale come "parte integrante del benessere generale della persona"


Fra le principali richieste dell'Associazione: protezione legale e miglioramento al programma di protezione dei compensi


Introdotti nel nuovo impianto contrattuale strumenti capaci di fronteggiare la continua evoluzione del mercato del lavoro 


Fondazione ANDI organizza lunedì 8 marzo un webinar sull’importanza della prevenzione e dell’intercettazione precoce del fenomeno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP