HOME - Cronaca
 
 
06 Novembre 2013

Il corretto utilizzo della tecnica di sedazione. Se ne è parlato al Consensus Conference AISOD


Il giorno 19 Ottobre 2013, si è svolta nell'Auditorium del San Paolo a Milano, la Consensus Conference dell'Associazione Italiana Sedazionisti Odontoiatri (AISOD). Una giornata in cui si sono alternati illustri professionisti italiani del settore, tra i   quali i prof.ri  Enrico Facco e Gastone Zanette, i dott.ri  Maurizio Mazzuchin, Roberto Olivi Mocenigo, G. Damia e professionisti di altre nazionalità quali il dott. Mario Marini dal Regno Unito. Con il loro apporto e quello del medico legale dott. Daniele Rodriguez e dell'avvocato Nicola Muner è stato fatto il  punto sull'uso, in Italia, della sedazione cosciente con protossido d'azoto e i farmaci di competenza.

Ha portato il saluto del prof. Dott. Roberto Weinstein -professore ordinario Università degli Studi di Milano- il dott. Tiziano Testori che nel suo intervento ha ammesso di essere stato conquistato, per motivi etici e pratici sia verso il paziente che verso l'operatore,  dalla tecnica della  sedazione cosciente, pur essendosi rivolto ad essa  da appena un anno. E' stata una testimonianza particolarmente incisiva esplicitata da uno dei massimi protagonisti dell'odontoiatria Italiana.

La Lectio Mgistralis del prof. Giovanni Manani, esperto in anestesia generale e anestesia locoregionale) inventore della tecnica di blocco interscalenico per il plesso brachiale detta "Blocco Interscalenico di Manani"e creatore di una tecnica di sedazione cosciente in odontoiatria detta "Tecnica Manani", verteva su "Sedazione cosciente ed odontoiatria: un binomio inscindibile".
Il professore non è potuto intervenire per questioni di salute ma la sua relazione è stata letta dal Dott. Maurizio Mazzuchin, suo collaboratore. Come sempre una relazione pragmatica e affascinante con importanti riferimenti etici e giuridici.
La sua assenza è stata particolarmente sofferta perché è alla lungimiranza ed alla tenacia del Prof. Manani che il mondo dell'odontoiatria italiana deve la nascita sia dell'AINOS, sia dell'AISOD, le due associazioni scientifiche che si occupano di sedazione cosciente in odontoiatria.
Il prof. Enrico Facco,  laureato in medicina e chirurgia, specializzato in anestesiologia e in neurologia, è professore associato di anestesiologia e rianimazione presso l'istituto di anestesiologia di Padova oltre a vantare titoli e qualificazioni troppo lunghe per essere qui elencate. Egli  ha parlato de "l'insegnamento delle tecniche di sedazione cosciente nel corso di laurea in odontoiatria e nel post laurea". Di seguito il dott. Maurizio Mazzuchin, ha parlato della "Liceità della sedazione cosciente endovenosa praticata dal laureato in odontoiatria". Il medico legale, prof. Rodriguez  e l'avvocato, dott. Muner ,che sono intervenuti successivamente, hanno posto in evidenza che l'uso corretto della tecnica di sedazione è eticamente doveroso e, sotto l'aspetto medico legale, in armonia con le leggi vigenti che regolano l'attività dei laureati in odontoiatria. Hanno sottolineato l'importanza dei protocolli, delle linee guida e, in particolare per ciò che concerne il diritto del paziente ed il dovere del professionista, l'obbligo della prevenzione dell'ansia e del dolore, ottenibile tramite diverse tecniche (iatrosedazione, somministrazione di benzodiazepine per via orale e/o endovenosa,  protossido d'azoto per via inalatoria) purtroppo ancora poco diffuse a causa della disinformazione riguardo alla liceità da parte dell'odontoiatra di attuarle.
Il prof. Gastone Zanette ha relazionato sulle "Tecniche di sedazione cosciente per l'odontoiatra" sottolineando la necessità di fare un percorso di formazione, là dove non si è a conoscenza della tecnica specifica. Il Dott. Marini ha relazionato su "Lo stato dell'arte nel Regno Unito" dove si pratica la sedazione cosciente con i farmaci di competenza. Il dott. Jaen Frederic Andrè in Francia ha, nello specifico, parlato dello "stato dell'arte nella sua nazione".

L'intervento del dott. Roberto Olivi Mocenigo, su "Sedazione cosciente con protossido d'azoto nei bambini"   ha dimostrato con i video e una preziosa conferenza com'è possibile curare, ma soprattutto far  crescere, i bambini senza la "paura del dentista", testimoniando, con la sua esperienza quarantennale, come questa pratica, eseguita di routine, ha  creato generazioni di pazienti che si avvicinano alle pratiche odontoiatriche senza alcuna paura o fobia, contribuendo in modo significativo ad educare pazienti sani e responsabili. Il dott. Damia ha relazionato su "La sedazione cosciente nell'adulto" , il quale, frequentemente, da un punto di vista psicologico, mostra  qualche  resistenza iniziale perché non abituato a questa pratica innovativa per gli odontoiatri.

La relazione finale della Consensus Conference verrà, in tempi brevi, pubblicata sul sito dell'AISOD insieme alle relazioni dei protagonisti.

A cura di: Direttivo AISOD

Articoli correlati

Il punto al Congresso AISOD. Presentato progetto ‘’Sorridere Prego’’


Baldus Touch rappresenta l’ultima avanguardia nel settore della sedazione cosciente e un validissimo supporto al lavoro quotidiano del dentista. I vantaggi di questo tipo di...


Quanto è efficace e quanto evita l’anestesia generale?

di Lara Figini


l NAS di Viterbo, "a conclusione di accertamenti intrapresi nell'ambito dei servizi di controllo presso gli ambulatori odontoiatrici della provincia" - informa una nota- hanno denunciato alla locale...


La vicenda dei controlli dei Nas nelle Cliniche Dental Pro ha riaperto il dibattito su quale sia la tipologia di chirurgia ambulatoriale che si può praticare in uno studio odontoiatrico e,...


Altri Articoli

Si chiama “Costituente delle Idee” il progetto presentato dal PD che lo definisce “uno strumento per chiamare a raccolta una parte del Paese che vuole combattere”. “Dovrà essere una...


Dopo aver raccolto più di 400 reclami dai propri iscritti, di cui quasi 200 arrivati nel primo semestre 2019, AltroConsumo ha deciso di rivolgersi all’Autorità Garante della Concorrenza e Mercato...


“Bene la flat tax delle famiglie, ma non lasciamo a metà il lavoro fin qui fatto su professionisti e partite Iva. Bisogna infatti allargare il regime agevolato anche agli studi professionali,...


La FNOMCeO prende atto della delibera dell’AGCM sulle quote societarie delle StP ma ritiene che l’interpretazione letterale della norma di cui all'art. 10, comma 4, lett. b), legge n....


In queste settimane su gruppi Facebook, ma anche alcuni di voi lettori ci hanno scritto, vi interrogate su come mai ci siano ancora in giro pubblicità che propongono prestazioni...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi