HOME - Cronaca
 
 
22 Gennaio 2014

Test di ammissione ad odontoiatria: per AIO "è ora di cambiare registro"


La sentenza del Tar di Palermo che ha riammesso alcuni studenti a medicina ed odontoiatria, perché l'Ateneo ha violato la privacy durante le fasi di iscrizione alla prova, conferma che l'istituto del numero chiuso non ha più senso di esistere così come strutturato.

A commentare così la notizia che noi di Odontoaitria33 abbiamo dato della vicenda è Raffaele Sodano, segretario AIO, che riflette "sull'opportunità di mantenere il numero chiuso con l'attuale contesto ordinamentale".

"Non c'e' ormai più limite alla fantasia delle cause addotte pur di accedere al Corso di laurea in Odontoiatria, anche dalla porta di servizio", continua Sodano.
"Sarebbe interessante capire se la violazione della privacy abbia turbato il concorrente tanto da impedirgli di esprimere il massimo delle potenzialità, o se a determinare la mancanza di quel fondamentale requisito che è l'anonimato del concorrente sia bastato l'abbinamento del codice a barre con i documenti relativi (ma un occhio umano in grado di effettuare lettura ottica riesce difficile immaginarlo). Da tempo AIO afferma che sugli accessi al corso di laurea e sulle modalità di realizzazione dell'esame di stato è ora di cambiare registro. Il problema della pletora non necessariamente va risolto contingentando gli ingressi di nuovi studenti ai corsi, tanto più in questa Italia".

Ma questo come si può ottenere, chiediamo a Sodano?

"Creando un numero programmato europeo ed un esame di abilitazione che sappia davvero selezionare i futuri dentisti in base alla propria capacità di cura impedendo ai candidati respinti di sostenere l'esame per più di due volte".

Articoli correlati

aziende     28 Dicembre 2020

Physiological Regulating Dentistry

Nuovi strumenti per una moderna medicina orale


Il Progetto del Prof. Pietro Ichino ha raccolto il sostegno di alcune CAO e dei principali sindacati, Società Scientifiche, Associazioni del settore odontoiatrico.


Convocata una nuova riunione per definire le modifiche al testo del Decreto sul profilo ASO per rimediare alle criticità emerse in fase di applicazione di quanto disposto. Queste quelle che...


Fondi sanitari, su convenzioni dirette possibile svolta Antitrust. E un parere cristallino della Commissione deontologica OMCeO Udine. I commenti del presidente Fiorile e del segretario Savini


AIO e ANOMeC sostengono progetto del senatore Ichino per modificare le norme sull’equo compenso, per garantire agli assicurati le cure del professionista di loro scelta


Altri Articoli

Il fondo sanitario del settore metalmeccanico punta alla gestione diretta delle prestazioni sanitarie rese ai propri iscritti lasciando Rbm


Leonardi: trasformare il distanziamento sociale in socializzazione a distanza, oggi è possibile. Questi alcuni consigli


Possibile iscriversi ai testi entro il 12 aprile, i test a fine aprile a Milano, Roma, Napoli, Bari, Catania, Palermo e Cagliari


Possono utilizzarlo non solo le aziende ma anche i singoli professionisti, esclusi gli investimenti su radio e televisione


Partendo da una ricerca italiana il prof. Gagliani pone alcune riflessioni sul ruolo centrale dell’odontoiatra nel “monitoraggio della salute del cittadino e quello della...

di Massimo Gagliani


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La professoressa Antonella Polimeni si racconta