HOME - Cronaca
 
 
30 Gennaio 2014

Conti correnti, dal 1 febbraio il Fisco potrà cominciare a "selezionare" i contribuenti da controllare


Scade domani 31 gennaio, per banche ed intermediatori finanziari, il termine per inviare al database dell'Agenzia delle Entrate il saldo a inizio e fine anno oltre il totla e complessivo dei movimenti. I dati inviati si riferiscono al 2011 (per quelli del 2012 il termine per l'invio è fissato al 31 marzo).

Da sabato primo febbraio, in teoria,  l'Agenzia delle Entrate potrà cominciare a controllare i dati le eventuali anomalie riscontrate incrociando questi dati con i redditi dichiarati e quelli presenti nell'Anagrafe tributaria.

I nominativi dei soggetti "a rischio" saranno poi inviati agli uffici territoriali ai quali sono demandati gli eventuali accertamenti e controlli.
Ma sui controlli, l'Agenzia delle Entrate non vuole creare allarmismi. Il suo direttore, Attilio Befera, intervenendo questa mattina ad un convegno sul redditometro, ha chiarito che in questa fase verranno segnalati solo i contribuenti con importanti scostamenti tra reddito dichiarato e spese sostenute.

Sull'argomento leggi anche:

7 novembre 2013: Conti correnti e carte di credito sotto la lente del fisco

22 novembre 2013: Redditometro, ecco i "paletti" del garante della privacy

Articoli correlati

Uno studio inglese indaga il suo “potere distrattivo” durante le sedute

di Lara Figini


Chiudono gli studi singoli, tiene il fatturato ma sono le società ad incrementare


L'Ufficio Statistico dell'Unione Europea (Eurostat), come ogni anno, pubblica un una classifica delle varie professioni, anche quelle sanitarie, in base al numero dei professionisti in funzione del...


Da qualche giorno anche i possessori di smartphone e tablet della "mela morsicata" possono scaricare l'app realizzata dalla CAO Nazionale contro abusivi e prestanome.L'applicazione presentata il 14...


Altri Articoli

L’annuncio dell’Assessore Moratti in Commissione Regionale Sanità indica l’inizio delle vaccinazioni per odontoiatri e medici liberi professionisti il 5 marzo, salvo ulteriori ritardi nella...


Il Consejo General de Dentistas ribadisce la sua offerta di collaborazione al Ministero della Salute, affinché gli stessi dentisti possano vaccinare le persone


Il Rischio è che nel 2022 non ci sia un numero sufficiente di odontoiatri iscritti nelle graduatorie. AIO propone una soluzione ed intanto consiglia di presentare comunque la domanda


Lo chiede una interrogazione parlamentare. Pollifrone (CAO Roma): una iniziativa utile per il Paese in difesa della salute dei cittadini, che vedrebbe legittimata la nostra dignità professionale...


Iscrizioni ai test per Medicina, Odontoiatria, Laurea triennali in Professioni Sanitarie entro il 14 febbraio 2021


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

La nuova visione della parodontologia: sempre più correlata alla salute generale