HOME - Cronaca
 
 
18 Giugno 2008

Un Leopard in Vista

di Giorgio Perini


Il 2007 verrà quasi ceratmente ricordato come l'anno delle news dei sistemi operativi. Nello scorso gennaio è uscito "Vista", il nuovo sistema operativo Microsof, dopo oltre cinque anni di attesa e molti rinvii, e nello scorso mese di ottobre è uscito in commercio "Leopard", il nuovo sistema operativo Apple, anche quest'ultimo in leggero ritardo, dovuto al lancio del nuovo cellulare iPhone nel mercato americano.
Per data di nascita si intende ovviamente la disponibilità in Italia delle due piattaforme. Vorrei capire e desidero condividerlo con voi, che cosa sia veramente cambiato, con l'introduzione di questi due nuovi sistemi operativi, ma soprattutto quali e quante sono lenovità che ci saranno utili e ci semplificheranno o miglioreranno le perfomance durante le enelisi delle nostre immagini fotografiche.
Ovviamente di utilità nuove nei due sistemi ce ne sono davvero molte ma la prima cosa che si nota sono le versioni in commercio: una sola per Leonard e sette differenti edizioni per Windows Vista oltre a cinque per Windows Mobile, senza contare i differenti tipi di sistema operativo per i server. la versione 10.5 Leopard di MacOs X è una singola edizione completa di tutte le utility necessarie. Una ulteriore nota in proposito sono i prezzi: 129 euro per il sistema operativo Leopard di Apple e dai 150 euro della versione Vista Home Basic, ai circa 600 euro per la versione di Vista Ultimate Full, la più completa versione del sistema operativo Vista di Microsoft.
La prima e forse la più evidente novità che notiamo nei due sistemi sono le interfacce grafiche. "Aero" è la nuova interfaccia grafica Vista ed è stata studiata per rendere più semplice la visualizzazione delle informazioni a schermo e senza ombra di dubbio, per dare qualche ritocco estetico al sistema operativo. La trasparenza delle finestre, la cornice, gli sfondi stessi possono essere resi trasparenti con la possibilità di lasciare visibili altri oggetti sul desktop. Ma la novità scenografica dell'interfaccia"Aero" è senza dubbio la modalità di visualizzazione Flip 3D che dispone le finestre parzialmente sovrapposte su desktop con un effetto tridimensionale. Purtroppo "Aero" non è una caratteristica presente in tutte le versioni di Vista ma è presente solo in Windows Vista Ultimate, Business o Home Premium. Ulteriore impedimento nell'utilizzo di questa nuova piattaforma operativa è la caratteristica del Pc che deve essere un nuovo modello magari con il bollino "Windows Vista Premium Ready" o avere caratteristiche evolute nel processore da almeno 1GHz, possedere una scheda video con 128 Mb di Raqm compatibile con le DirectX 9 e almeno 1 Gb di memoria ram.
Caratteristiche queste ultime che sono presenti ormai in molti dei nuovi modelli già in commercio a prezzi veramente contenuti. Una caratteristica davvero utile presente in Vista è la possibilità di visualizzare le cartelle in sette diverse modalità, uitilissimo questo quando si lavora con le immagini con la possibilità di guardare dentro ogni cartella la miniatura. Inoltre le dimensioni delle viste più grandi sono molto pratiche e la loro visualizzazione è rapida anche grazie all'indicizzazione. Inoltre con Windows Photo Gallery si possono visualizzare le immagini indicizzate, catalogarle, prepararle per il montaggio in un filmato o in uno slide show estemporaneo o uno screensaver, è possibile apportare semplici ritocchi, assegnare un voto ed effettuare correzioni di esposizione, luminosità, occhi rossi, ritaglio.
Un consiglio utile è considerare la migrazione da XP a Vista in relazione alle prestazioni richieste dal vostro Pc. La piattaforma "Aero" oltre a essere un'utile novità molto piacevole all'impatto visivo, non è certamente l'unica novità.
La piattaforma Leopard è davvero nuova e unica, inoltrwe MacOS 10.5 o meglio Leopard ha, rispetto alla precedente release Tiger, acquisito 300 nuove funzioni. Alcune particolarmente utili per la visualizzazione el'archiviazione delle nostre immagini. Prima di tutto la scrivania molto piacevole, con la barra dei menu trasparente che permette di vedere i propri scatti digitali e il restyling del dock che crea una prospettiva tridimensionale al nostro spazio di lavoro. Ma più strettamente in ambito fotografico Leopard riconiosce oltre 2000 stampanti diverse, molto uitle quando ci muoviamo in studi dievrsi e con diverse marche e modelli di stampanti.
La funzione Quick Print Previw valuta in tempo reale il risulatato di una stampa ovviamente prima di stamparla permettendo così di evitare sprechi di tempo e di inchiostro. Su Anteprima le icone delle immagini presenti nella barra laterale possono essere ingrandite tramite il cursore e valutate rapidamente, senza visualizzarne una per una.
Il supporto Spazio colore Exif permette di ricevere informazioni dai dati Exif di ogni singola immagine per una più esatta visualizzazione delle stesse. 
Dalla funzione "Acquisisci immagine" si può controllare direttamente una fotocamera, in particolare Nikon o Canon, per poterla far scattare e scaricare le immagini in un unico step.
Leopard ci permette con molte fotocamere di importare immagini attraverso la connessione wifi o bluetooth. Si può pilotare uno scanner in rete, non collegato al nostro computer. E' possibile utilizzare una funzione molto utile: aprire diverse immagini con Anteprima per poi selezionarne alcune, usando il tasto mela e successivamente dare il comando stampa a quelle indicate, decidendo il numero di immagini per pagina.
Abbiamo dato solo un piccolo assaggio delle molte caratteristiche dei due nuovi sistemi. Ah, dimenticavo, nel disco di Leopard ci sono anche i driver di Windws, proprio nell'applicazione Boot Camp, quindi a chi farà piacere potrà molto semplicemente installare anche Vista nel proprio Mac 'vicino vicino' al nuovo Leopard, insomma due computer in uno!

GdO 2008; 8

Articoli correlati

La tecnica Invisalign® è presente sul mercato fin dal 1997, utilizzata in tutto il mondo da più di 16 anni. (1) Questa tecnica sicuramente è rivoluzionaria nel settore...


"La dieta del sorriso mangiare bene per la salute della bocca" è il titolo del libro (editore Mondadori) del prof. Luca Levrini che sarà presentato domani ore 18,30 al Mondadori...


La ricostruzione dei denti frontali in resina composita può risultare molto impegnativa per l'odontoiatra e tale aspetto non è tanto legato alla tecnica di esecuzione ma piuttosto alle...


I tumori delle ghiandole salivari comprendono il 2,0% -6,5% di tutti i tumori della testa e del collo, e si possono verificare nelle ghiandole salivari maggiori (parotide, sottomandibolare e...


Il mantenimento del livello osseo crestale e dei tessuti gengivali nel tempo, dopo un carico protesico definitivo su impianti - aspetto che determina un risultato funzionale ed estetico altamente...


Altri Articoli

Roberto Fornara

Il 12 e 13 novembre – a Bologna, Palazzo della Cultura e dei Congressi – l’attività della Società Italiana di Endodonzia riparte in presenza con il Congresso Endodonzia –...


E’ il tema del Congresso Politico AIO in programma venerdì 29 ottobre a Bologna. Approfondimenti sugli aspetti legali, fiscali, etici ed assicurativi


Il riconoscimento globale dei benefici dei preparati topici contenenti fluoro, cemento vetroionomerico, fluoruro di diammina d'argento, salutato come "un enorme passo avanti per la salute orale"


La Corte Costituzionale dichiara incostituzionale il comma 4 dell’art. 15 ritenendo la norma visibilmente contraria ai principi di equità ed eguaglianza previsti dalla Costituzione. Il commento...


Acquistare dispositivi di protezione individuale e prodotti monouso in modo semplice e a prezzi concorrenziali


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio