HOME - Cronaca
 
 
26 Marzo 2014

La Regione Liguria chiede di modificare il profilo dell'odontotecnico. All'unanimità approvato ordine del giorno


La Regione Liguria, nella seduta di ieri 25 marzo, ha approvato all'unanimità un ordine del giorno, primo firmatario Gino Garibaldi (Ncd) e sottoscritto da gruppi di maggioranza e minoranza, che impegna la giunta a "attivarsi presso il Governo e il Parlamento nonché presso la Conferenza Stato-Regioni affinché sia rapidamente ripreso l'esame degli accordi in merito al riconoscimento del profilo professionale dell'odontotecnico".

Nel documento, informa una nota della Regione, "si ricorda che la figura è ancora disciplinata da un regio decreto del 1928 e che solo nel 2006 la legge n.43 aveva dato disposizioni per istituire una serie di ordini professionali ma da allora, per quanto riguarda gli odontotecnici, non è stato ancora deliberato in merito lasciando così in vigore un regolamento quasi centenario e, quindi, inadeguato al nuovo profilo della professione".

Articoli correlati

Il presidente degli odontotecnici dello SNO fa una analisi di una professione che, dice, rischia di essere assorbita dall’industria 


Dal presidente ANTLO Mauro Marin le previsioni per il futuro della professione che è a rischio sopravvivenza a seconda delle scelte che verranno o non verranno prese


Le nuove tecnologie e la professione odontotecnica: un focus a 360° tra clinica e rivendicazioni sindacali nell’evento ANTLO organizzato a Vicenza


Per Daniele Benatti serve un salto culturale che possa “rimettere speranza in un segmento, quello odontotecnico, che rischia davvero l’estinzione”


Una serie di considerazioni del decano dell’odontotecnica, Rodolfo Timiani, su quale sia il reale ed attuale ruolo dell’odontotecnico nel Team odontoiatrico 


Altri Articoli

Sostenuto anche dalle Regioni Ordini professionali e società scientifiche per informare i cittadini. L’invito è quello di diffonderlo per migliorare l’informazione


L’obiettivo è quello di riunire le parti interessate in specifici gruppi di Paesi europei per sensibilizzare e condividere le esperienze.


Il “padre” della prima Legge sulla pubblicità sanitaria ci racconta come è nata e perché non fu applicata nella sua totalità e dice: “oggi più di ieri al paziente serve un Ordine che possa...


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


A scoprirlo il NAS di Trento, avrebbe assunto la direzione contemporaneamente in tre strutture e non era iscritto all’Albo provinciale dove esercitano


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni