HOME - Cronaca
 
 
20 Giugno 2014

Il Consiglio regionale delle Marche sollecita l'approvazione del nuovo profilo degli odontotecnici


L'iter per l'approvazione del nuovo profilo dell'odontotecnico potrebbe ripartire. A scoccare la scintilla una mozione del Consiglio Regionale delle Marche approvata all'unanimità martedì scorso con la quale impegna il Presidente e la Giunta regionale ad attivarsi, tempestivamente, nei confronti del Governo e del Parlamento nonché della Conferenza Stato- Regioni, affinché sia rapidamente ripreso l'esame degli accordi in merito al riconoscimento del profilo professionale dell'odontotecnico.

Ricordiamo che era stata proprio la Conferenza delle Regioni  chiudere la porta algi odontotecnici ritenendo di non attivare nuovi profili per le professioni sanitarie.

Il provvedimento potrebbe, quindi, riavviare l'iter alla Stato Regioni.

Una notizia accolta, si legge in una nota,  con soddisfazione dalla CNA SNO (Sindacato Nazionale Odontotecnici) coordinata da Giorgio Ligliani, presidente della CNA Provinciale di Macerata, e dall'associazione Odontotecnici delle Marche, rappresentata ieri in Consiglio da Giampiero
Monterubbiano.

"La politica delle Marche - commenta Ligliani - dimostra finalmente di essere attenta agli interessi dei cittadini-pazienti. CNA/SNO prosegue nel suo impegno affinché si porti a conclusione questa importante partita per la categoria".

Nel documento approvato dal Consiglio Regionale si legge che: "il riconoscimento del nuovo profilo professionale rappresenta ormai un argomento inderogabile per la categoria degli odontotecnici che ha sempre più negli anni ampliato le proprie competenze sul piano professionale e tecnologico, attraverso la qualificazione e l'aggiornamento; tale riconoscimento costituisce anche il presupposto cardine per un percorso di crescita professionale della categoria stessa nonché di collaborazione interprofessionale con i medici dentisti".

Articoli correlati

I Giudici: sulle questioni odontoiatriche la Commissione Odontoiatri ha potere di rappresentanza autonoma rispetto a quello dei medici


Il Consiglio di Stato dà ragione alla CAO La Spezia e conferma l’obbligo del Comune ad intervenire a seguito di una segnalazione della CAO provinciale 


Il presidente CAO Milano interviene sulla sentenza del Consiglio di Stato


Come si dice in questi casi: le sentenze vanno rispettate come, soprattutto, le regole. E chi cerca nelle zone grigie delle leggi possibili soluzioni, a volte, rimane scottato. ...


Iandolo (CAO): “un’altra vittoria per la Professione Odontoiatrica”


Altri Articoli

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni