HOME - Cronaca
 
 
01 Settembre 2014

Dal dentista per effettuare il test Hiv. I pazienti australiani lo farebbero anche a pagamento


L'odontoiatra sempre più al centro della prevenzione non solo delle malattie odontoiatriche ma della salute in generale.

L'ennesima conferma di come il dentista può contribuire alla prevenzione di malattie importanti, essendo con il medico di famiglia il sanitario che ha contatti più frequenti con il cittadino, arriva dall'Università di Sidney che in occasione del Sydney University HIV Testing Symposium, ha presentato i dati di una ricerca in cui è emerso che l'80% dei pazienti è disposto ad effettuare un test dell'Hiv direttamente nello studio dentistico.
Lo studio, condotto su 521 pazienti odontoiatrici, ha valutato il gradimento dei pazienti del sottoporsi a un test dell'Hiv rapido dal dentista, la loro preferenza per il tipo di test e la loro disponibilità a pagare per il test.

Il test viene effettuato prelevando, con un tampone, la saliva del paziente o con una piccola puntura al dito del paziente per prelevare una goccia di sangue. I risultati si ottengono entro 20 minuti.
Secondo i dati presentati il 76% dei pazienti che hanno effettuato il test hanno preferito il tampone salivare, il 15% ha invece preferito il a puntura al dito mentre l'8% ha scelto un esame del sangue tradizionale.

"I dentisti -hanno commentato i ricercatori- sono in grado di offrire il test dell'Hiv rapido perché sono situati in tutta la comunità, hanno rapporti continuativi con i loro pazienti e hanno la formazione e le competenze necessarie per riconoscere malattie sistemiche che hanno manifestazioni orali

"I risultati dello studio - continuano - possono avere importanti implicazioni politiche. Se un test dell'Hiv rapido fosse ampiamente disponibile negli studi dentistici, si potrebbe contribuire a ridurre la diffusione del virus informando le persone che non sono consapevoli del fatto che sono Hiv-positive".

Articoli correlati

Gentile direttoreTenendo fede a quanto dichiarato in svariate situazioni, sono tornato, dopo la competizione elettorale nazionale del maggio scorso, ad occuparmi a tempo pieno alle mie attività...


Il caso di cronaca del dentista romano che si è rifiutato di curare un paziente sieropositivo ha riacceso il dibattito sul tema, portando la professione a interrogarsi sulla presenza, ancora oggi,...


"Tutti gli operatori sanitari quando vengono a conoscenza nei confronti del paziente che stanno curando di una sua positività al virus dell'Hiv sono tenuti a prestare la necessaria assistenza....


Viviamo in una società che accetta che il destino di 40 disperati lasciati in balia del mare per 20 giorni sia un caso politico e non umanitario, che in Italia migliaia di donne vengano molestate,...


La vicenda del dentista romano che si è rifiutato di visitare un paziente affetto da Hiv motivando di non essere attrezzato, ha riportato d’attualità la questione prevenzione delle infezioni...


Altri Articoli

Il prof. Gagliani pone l'attenzione su di una ricerca che evidenza come la scienza dei materiali e l’intelligenza artificiale possa contribuire a rendere l’ambiente poco ospitale per i virus

di Massimo Gagliani


Che fosse nato male il D.L. 44/21 lo avevo già sottolineato nello scorso DiDomenica, ma non avrei immaginato che venisse sconfessato dopo neppure una settimana dalla sua...

di Norberto Maccagno


In attesa del Decreto con modalità operative, l’ENPAM ha dato il via libera alla procedura online per individuare i medici e gli odontoiatri potenzialmente beneficiari dell’esonero 


Si avvicina (nuovamente) la scadenza che obbligherà gli studi ad avere solo ASO qualificati. Ecco gli scenari per i già assunti, chi potrà essere assunto fino al 20 aprile e chi dopo


Sono stati pubblicati in Gazzetta Ufficiali i Decreti firmati dal Ministro della Salute Roberto Speranza attraverso i quali assegna le deleghe al sottosegretario alla...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Come spiegare gli interventi odontoiatrici al paziente