HOME - Cronaca
 
 
03 Novembre 2014

La vaccinazione contro HPV può prevenire i tumori orofaringei. Una ricerca Usa conferma l'efficacia preventiva


Una campagna di vaccinazione degli adolescenti di entrambe i sessi contro il HPV (il papilloma virus umano) farebbe risparmiare miliardi di dollari in spese mediche aiutando a prevenire i tumori orofaringei ad esso correlati. Questo è l'esito di un rapporto del Center for Oral Health (COH), associazione no profit Californiana che si occupa della salute orale nello comunità svantaggiate negli USA.
Si stima che nel 2020 i casi di tumore orofaringeo HPV correlati supereranno quelli  della cervice uterina.  L'HPV è una infezione a trasmissione sessuale  responsabile  del carcinoma del collo dell'utero e di lesioni orali. 

In Italia le adolescenti vengono vaccinate contro il Papillomavirus umano (HPV). Il Ministero della Salute,  tramite il suo sito web, informa che questo ha prodotto una drastica riduzione  dell'impatto del tumore del collo uterino.  

Secondo il COH sono numerosi gli studi che rilevano la presenza di  ceppi di HPV nel 70%  dei tumori orofaringei.  Per questo i ricercatori del COH sostengono che gli attuali vaccini possono essere una efficacie prevenzione per ridurre la morbilità dei tumori orofaringei HPV correlati.

L'HPV è un virus a DNA presente nei genitali delle persone infette.
Il sesso orale può diffondere l'infezione all'orofaringe  e i segni di infezione si manifestano entro 12- 24 mesi con  lesioni verruca- like, solitarie e per lo più benigne. La biopsia orale è dirimente per la corretta diagnosi.

La vaccinazione  delle adolescenti in USA è limitata ad alcuni Stati (Virginia e District of Columbia). Le raccomandazioni del COH sono il vaccino per tutte le ragazze di 11,12 anni e per tutti i ragazzi dai 13 ai 26 anni.
I benefici economici di una campagna di vaccinazione di massa andrebbero ben oltre il costo della stessa.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

ECHNO rilancia la proposta del vaccino contro il Papilloma virus


OBIETTIVI. La leucoplachia proliferativa verrucosa (LPV) è una forma particolare di leucoplachia, ritenuta a maggior rischio di trasformazione maligna. La presente revisione intende aggiornare il...


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


Una nota della CAO Nazionale ribadisce che l’odontoiatra può certificare l’assenza per malattia di un lavoratore per un periodo inferiore a dieci giorni


Dopo la richiesta di chiarimenti da parte delle farmacie, sulla percentuale minima di etanolo per i prodotti disinfettanti a base alcolica, arriva la risposta dell'Istituto superiore di sanità che...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni