HOME - Cronaca
 
 
17 Novembre 2014

Giornata Europea degli Antibiotici per sensibilizzare sull'utilizzo consapevole. Anche i dentisti in campo. Dal CED le 7 regole da seguire


Il 18 Novembre, come ogni anno dal 2008, si celebra la Giornata degli Antibiotici, dedicata a sensibilizzare pazienti e operatori sanitari sull'uso prudente degli antibiotici e sul problema della resistenza agli antibiotici. Iniziativa promossa dal Centro Europeo per la Prevenzione e il Controllo delle malattie (ECDC).

Quest'anno la campagna è dedicata all'automedicazione con gli antibiotici.

A distanza di 6 anni dalla prima Giornata degli Antibiotici, ricordano gli organizzatori, purtroppo le notizie sul fronte dell'evoluzione dell'antibiotico-resistenza non sono buone. Il fenomeno è in aumento ed è ormai globale, cioè interessa sia Paesi industrializzati che Paesi in via di sviluppo.

La resistenza agli antibiotici è divenuta un'emergenza di sanità pubblica, che determina aumento della spesa sanitaria, allungamento dei tempi di degenza, fallimenti terapeutici e aumento della mortalità. Senza antibiotici efficaci, la medicina moderna rischia di tornare indietro ad un'epoca pre-antibiotica, in cui le infezioni rappresentavano la prima causa di morte ed interventi o terapie complesse erano impensabili.
"Un punto centrale della campagna -spiegano gli organizzatori- è che ognuno di noi, sia privati cittadini che operatori sanitari, può dare il proprio contributo per arrestare l'antibioticoresistenza".

Antibiotici e dentisti

 "Noi dentisti siamo chiamati a tutelare anche la salute futura dei nostri pazienti quando prescriviamo i farmaci", ricorda Marco Landi, Vicepresidente CED (Council of European Dentists) l'organismo che rappresenta i 340.000 dentisti europei e che in occasione della Giornata Europea sull'Antibiotico ha elaborato, insieme ai medici (CPME) e ai veterinari (FVE), un documento con le raccomandazioni per i professionisti della salute sull'utilizzo consapevole degli antibiotici.

"Abbiamo voluto creare uno strumento agile, di facile consultazione con indicazioni chiare per i nostri pazienti in modo da poterli sensibilizzare sull'utilizzo consapevole di questi farmaci".
La mancanza di efficacia degli antibiotici esistenti e la carenza di ricerca e sviluppo di nuove molecole  destano serie preoccupazioni e richiedono una risposta comune, ed in questo anche gli odontoiatri sono parte in causa come frequenti prescrittori, ricorda Landi.

"E' fondamentale -continua- che tutti noi professionisti della salute lavoriamo per combattere la resistenza antibiotica. Gli antibiotici devono essere prescritti in modo responsabile monitorando i risultati oltre a spiegare ai nostri pazienti come devono essere assunti. Il mio appello, e quello di tutto il CED, è quello di contribuire a far in modo che gli antibiotici rimangano efficaci evitando il più possibile il loro abuso, quindi ricorrere alla loro prescrizione solo quando estremamente necessario, e motivando il paziente sui rischi dell'auto-medicazione".


Sull'argomento leggi anche:

7 Maggio 2014: Rapporto Oms: l'antibiotico-resistenza è una minaccia reale

Articoli correlati

Lettera AIO al Premier Draghi ai ministri Speranza e Messa ed al sottosegretario Sileri per sostenere le iniziative contro “l’infezione” ed il corretto uso degli antibiotici


Tra i nominati anche il presidente CAO Raffaele Iandolo. L’obiettivo del Gruppo: promuovere sia azioni immediate sia azioni di lungo periodo


In uno studio, pubblicato sull’International Journal of Pharmacy Practice, gli autori hanno utilizzato i social per indagare le esperienze e gli atteggiamenti della popolazione circa...

di Lara Figini


Considerazioni e valutazioni del prof. Massimo Gagliani sulla somministrazione degli antibiotici in odontoiatria 

di Massimo Gagliani


La batteriemia è il passaggio di batteri nel flusso sanguigno in modo transitorio, intermittente o continuo. Le estrazioni dentali sono le procedure chirurgiche orali con il...

di Lara Figini


Altri Articoli

Agorà del Lunedì     06 Dicembre 2021

Le basi della patologia

Quali sono le cause delle affezioni della polpa dentale e quali le contromisure da adottare? Di questo parla il prof. Massimo Gagliani nel suo Agorà del Lunedì

di Massimo Gagliani


Il dott. Di Fabio ci ricorda che l’esonero è temporaneo fino a quando non si riunirà la Stato-Regioni stabilendo le modalità di registrazione


L’approfondimento odierno doveva essere sul nuovo Decreto con l’obbligo vaccinale (terza dose inclusa) esteso anche ai dipendenti non sanitari che da domani diventa operativo (ma come abbiamo...

di Norberto Maccagno


Verificate quasi 5 mila posizioni. Chi sorpreso a lavorare è stato denunciato per l’ipotesi di reato di esercizio abusivo della professione sanitaria. Ecco tutti i casi odontoiatrici segnalati


“Prendersi cura dell’uomo per curare l’organismo, gestire la complessità con la sapiente applicazione di scienza, clinica, professionalità e umanità.”Con questo take home message si è...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi