HOME - Cronaca
 
 
20 Novembre 2014

Riduzione dei costi per il Pos, c'è l'impegno formale


Per ora è una promessa e per vederla mantenuta ci vorrà ancora un po' di tempo ma quanto deciso dal Consorzio Bancomat, 594 soggetti tra cui banche, società capogruppo di gruppi bancari e i più importanti operatori non bancari nazionali attivi nella fornitura di servizi di pagamento, è un primo passo verso quella riduzione di costi che potrebbe fare decollare l'uso di bancomat e carte di credito in Italia.

Il primo passo deciso dal Consorzio è quello di una riduzione del costo della commissioni dallo 0.10 al 0,07% per poi passare alla riduzione dei costi sostenuti dagli operatori e, dicono dal Consorzio, si ridurrà per effetto delle eventuali efficienze riscontrate a livello di sistema.

In realtà la decisione arriva dopo che l'Antitrust ha avviato lo scorso febbraio un'istruttoria per possibili profili anticoncorrenziali

Per vedere applicate le riduzioni dei costi gli utenti dovranno ancora aspettare. Entro 45 giorni, il Consorzio Bancomat dovrà presentare all'Antitrust una relazione in cui illustrerà le modalità di attuazione degli obblighi assunti, poi si dovrà applicare quanto prospettato. Comunque un primo passo.

Articoli correlati

Alcune considerazioni di Maurizio Quaranta (ANCAD) che denuncia: il commercio elettronico nel settore odontoiatrico rischia di ignorare leggi e controlli e favorire abusi


L’On Boldi presenta un emendamento al decreto mille proroghe che punta ad abolire la norma. Dalle carte emerge che l’obiettivo del Governo era risparmiare e non combattere il nero


Nei giorni scorsi il Sole 24 Ore ha pubblicato un bilancio del primo anno di fatturazione elettronica, in realtà come spesso capita con la pubblica amministrazione i dati non sono proprio...

di Norberto Maccagno


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


Si potrà esigere un credito d’imposta per il 30% delle commissioni sostenute per i pagamenti ricevuti attraverso Pos


Altri Articoli

L’On. Nevi presenta un emendamento alla Legge Milleproroghe che punta ad abrogare l’obbligo del pagamento con mezzi tracciati per le prestazioni sanitarie rese dai privati, ecco il testo  


Fiorile, una norma che crea disagi ad anziani e famiglie e va nella direzione opposta chiesta da AIO


Per la presidente siciliana è il quarto andato consecutivo. “Lavoreremo all’insega della continuità consolidando la nostra identità volta a promuovere l’aggiornamento su tutto il territorio...


Una presidenza all’insegna della continuità promuovendo la formazione per gli odontoiatri ma anche l’informazione verso ai pazienti. Il neo presidente svela i progetti 


Un passo importante nella forte espansione dell'attività in segmenti strategici del mercato odontoiatrico


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni