HOME - Cronaca
 
 
01 Dicembre 2014

Consiglio nazionale dell'ENPAM: ridotto il contributo per la Quota A ed approvato il bilancio 2015


Importanti decisioni del Consiglio Nazionale ENPAM riunitosi sabato 29 novembre a Roma.
Tra queste la riduzione dell'importo del contributo intero di Quota A da 1.410 a 1.075 euro all'anno.

La delibera votata a maggioranza prevede anche di destinare fino al 15% di tale contributo a finalità di assistenza "strategica" per favorire l'accesso al credito, alla previdenza complementare, alla tutela sanitaria integrativa e alle coperture assicurative (per responsabilità civile professionale, long term care e inabilità al lavoro).

La delibera, informa l'ENPAM, dovrebbe ottenere già questa settimana il via libera della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri, ma per entrare in vigore necessiterà dell'approvazione anche dei ministeri dell'Economia e del Lavoro.

L'incarico di studiare un'ipotesi di riduzione della quota riservata agli ultraquarantenni, era stato deliberato dal Consiglio nazionale dell'ENPAM dello scorso 8 marzo, a seguito della richiesta di contenere gli oneri contributivi avanzata da parte della categoria

Con un voto a larga maggioranza, il consiglio nazionale dell'ENPAM ha anche approvato il Bilancio preventivo per il 2015: 90 i voti favorevoli, 7 contrari e 4 astenuti
La gestione previdenziale del prossimo anno dovrebbe concludersi per la Fondazione con un saldo positivo netto di 809 milioni di euro. Sul versante contributivo l'ENPAM prevede ricavi per 2,27 miliardi di euro (a fronte dei 2,21 stimati per quest'anno). Prevista una crescita della spesa per le prestazioni previdenziali e assistenziali che, in conseguenza di una platea di pensionati sempre più numerosa, dovrebbe toccare quota 1,460 miliardi euro (1,380 miliardi nel preconsuntivo 2014).

Dalla gestione patrimoniale e finanziaria, la Fondazione si attende un introito di 388 milioni di euro lordi. Il risultato, in accordo ai criteri prudenziali che regolano la compilazione del bilancio, non tiene però conto dell'andamento del mercato, delle prese di valore o delle eventuali svalutazioni, fissando una redditività del patrimonio pari al tasso minimo usato per le proiezioni attuariali (2%).

"A vent'anni dalla legge con cui lo Stato ci ha concesso l'autonomia in cambio dell'assunzione del rischio previdenziale, possiamo dirci fieri del nostro lavoro", ha detto il presidente dell'ENPAM, Alberto Oliveti . "Ci muoviamo come un equilibrista sul filo, con una rete di sicurezza costituita da un patrimonio che alla fine del 2015 sfiorerà i 17 miliardi, che ci siamo costruiti da soli. Una rete che ci assicura di poter pagare le pensioni di medici e dentisti per i prossimi 50 anni. Eppure, a fronte di risultati reali, a causa degli interventi del legislatore la nostra autonomia è sempre più virtuale".

Il Consiglio nazionale ha anche approvato, con 90 voti favorevoli, 8 contrari e 3 astenuti, il Bilancio preconsuntivo del 2014. In base al documento votato dal Consiglio nazionale, al termine dell'anno in corso l'avanzo della Fondazione sarà pari a 938.533.120 euro. I ricavi contributivi saranno pari a 2.666.183.050 euro a fronte di una spesa di 1.727.649.930 euro.

Articoli correlati

L’europarlamentare Nicola Danti presenta interrogazione per verificare che non siano state violate le norme su libera concorrenza  


Due distinti ricorsi contestano i contenuti e ne chiedono l’annullamento e misure cautelari, violerebbero le norme esistenti


In una nota viene ribadita la natura di proposta del documento approvato dalla CAO nazionale in tema di pubblicità sanitaria, annunciandone uno condiviso anche con i medici


Nel video corso l’avvocato Silvia Stefanelli, esperto di diritto sanitario in Bologna, “spacchetta” la norma Boldi sulla pubblicità in sanità, analizzandola ed indicando, secondo la sua...


In tema di sanzioni per una pubblicità sanitaria non corretta la norma Boldi inserita nella Legge di bilancio 2019 indica chiaramente che è l’Ordine di competenza a dover verificare ed...


Altri Articoli

Documento INAIL fornisce indicazioni sulle corrette procedure di utilizzo dei termometri infrarossi senza contatto, utilizzati per il controllo della temperatura corporea 


Anche le spese per le cure odontoiatriche concorreranno al numero di acquisti minimi necessari per ottenere il contributo del 10%. Al via la sperimentazione per il periodo natalizio. 


Finto dentista multato anche per non aver rispettato le norma anti Covid, ora al vaglio la situazione fiscale


L’American Dentist Association ha chiesto al Center for Disease Control and Prevention di includere gli odontoiatri fra i professionisti della salute a cui verrà somministrato il vaccino contro...


Il Consiglio generale della Confederazione ha eletto la nuova giunta esecutiva per il prossimo quadriennio. Alla vice presidenza il notaio Claudia Alessandrelli


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali