HOME - Cronaca
 
 
11 Dicembre 2014

Meno antibiotici prescritti dal dentista più casi di endocardite. Uno studio inglese ha monitorato il nesso


E' aumentato nel Regno Unito il numero di endocarditi da quando i dentisti hanno  ridotto la profilassi antibiotica.
Questo è quanto emerge da uno studio di ricercatori dell'Università di Sheffield  (UK) guidati da Martin Thornhill, pubblicato sulle pagine di Lancet il18 novembre 2014.
L'articolo ci ricorda che nel 2008 il britannico National Institute for Health and Care Excellence (NICE) ha diffuso nuove linee guida che raccomandano ai dentisti di sospendere la profilassi antibiotica per gli interventi invasivi sui soggetti a rischio di endocardite. 

Storicamente la profilassi antibiotica è sempre stata il cardine della prevenzione dell'endocardite infettiva, rara ma grave infezione delle pareti interne del cuore.  
Tuttavia sia in Europa che in USA sono cambiati degli ultimi anni gli orientamenti sulla profilassi antibiotica, riducendo notevolmente i casi in cui prescriverla. 
Le linee giuda NICE a cui si sono allineati i dentisti britannici dal 2008 vanno in questa direzione, sostiene il dott. Martin Thornhill.

Lo studio retrospettivo ha preso in esame i dati delle prescrizioni di antibiotici dal 1 gennaio 2000 al marzo 2013. I dati di endocardite infettiva sono aumentati significativamente da quando sono state introdotte le linee guida NICE che hanno generato una caduta della prescrizione di antibiotici dell'89% nel Regno Unito.
Martin Thornhill invita i dentisti ad attendere nuove linee guida prima di cambiare, solo sulla base di questi dati, l'atteggiamento prescrittivo.   
E' importante invece, sottolineano i ricercatori, concentrarsi sul mantenimento di elevati standard di igiene orale in modo da consentire di ridurre la carica batterica in bocca, così come il numero di interventi invasivi.
Lo studio, inoltre, riveste un ruolo importante nell'evidenziare il rapporto che esiste tra la salute orale e il cuore.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

WhatsApp è diventato il sistema di messaggistica istantanea più diffuso, soppiantando completamente i vecchi SMS: 1,3 miliardi sono gli utilizzatori nel mondo . Secondo il prestigioso...


I nuovi modelli di consumo collaborativo basati sulla condivisione di beni e di servizi piuttosto che sulla proprietà sono le basi della cosiddetta sharing economy. Sotto la spinta della...


Il software gestionale è un insieme degli applicativi che automatizzano i processi di gestione all'interno dell'azienda studio dentistico.Nell'ultimo decennio hanno avuto un forte sviluppo e...


Perché il passaparola è lo strumento di marketing nei servizi? La risposta nasce dalla disamina dei principi di gestione di un servizio. E la prestazione dentale è un servizio....


La ricerca scientifica legata ai nuovi materiali dentali, sotto la spinta del CAD CAM, ha fatto crescere il ventaglio delle possibilità a disposizione del clinico quando deve restaurare un...


Altri Articoli

Acquistare dispositivi di protezione individuale e prodotti monouso in modo semplice e a prezzi concorrenziali


Poca letteratura si occupa dell’efficacia dei metodi di comunicazione in questo settore, sottolinea il prof. GaglianiIndicando come diafano l’atteggiamento che il dentista generico ha nei...

di Massimo Gagliani


Il bonus pubblicità 2021 sarà concesso nella misura unica del 50% degli investimenti pubblicitari effettuati al netto delle risorse disponibili. Entro fine mese le domande


Più di 100.000 adulti metteranno l’apparecchio nel 2021 ed è un vero boom di allineatori trasparenti,con una spesa di oltre 300 milioni, secondo le stime Key-Stone


La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio