HOME - Cronaca
 
 
09 Gennaio 2015

Ad odontoiatria e medicina resta il numero chiuso, nei quiz meno cultura e più materie scientifiche


Per ora sul fronte dei test per l'ammissione alla Facoltà di medicina ed odontoiatria la certezza sembra una sola: si farà e sarà a ottobre. Questo è quanto si evince dalle ultime indiscrezioni e dalle dichiarazioni fornite dal neo sottosegretario del Miur Davide Faraone e confermate da Francesca Puglisi, responsabile Scuola, Università e Ricerca del Pd. Sembra proprio che a ispirare le riforme in materia di accesso alla Facoltà di medicina che sta mettendo a punto il ministro Giannini, infatti, sia la proposta avanzata qualche settimana fa dal Partito democratico.

Il punto saliente sembra una maggiore attenzione alla preparazione degli studenti, per questo l'ipotesi è quella dei corsi di preparazione ai test di medicina curati dagli atenei a scapito di quelli proposti dalle società private.

Un modo per ridurre i costi della preparazione, come spiega Puglisi a Repubblica «per coloro che non possono permettersi di spendere cifre considerevoli». In più l'idea sarebbe quella di cominciare l'orientamento già a partire dalle scuole superiori, per avere studenti più preparati e per far cominciare la selezione ancora prima di entrare all'università.

Ma non finisce qui.

Nel modello messo a punto dal Pd è previsto che venga fornita agli aspiranti medici una bibliografia di testi consigliati su cui basare la preparazione, l'idea è di far sparire le domande di cultura generale e di ridurre quelle di logica per lasciare soltanto gli argomenti basilari: fisica, matematica, biologia e chimica. Non è escluso, inoltre, che il nuovo test contenga domande di inglese.

Infine circola anche la voce che i test potrebbero essere due a breve distanza uno dall'altro, in modo da ridurre le incognite legate alla prova secca. Ma si tratta di voci, per l'appunto, le certezze sono poche: il test si farà e il modello alla francese che sembrava la strada privilegiata dal ministro Giannini, per ora è stata accantonato.

Marco Malagutti

Articoli correlati

Ogni anno la multinazionale con il Global Clinical Case Contest premia gli studenti di tutto il mondo per i loro rimarchevoli successi nel settore dell’odontoiatria estetica. ...


Una diagnosi corretta in ambito endodontico è concepibilmente la parte più critica e richiede un’anamnesi dettagliata del paziente, un approfondito esame clinico, delle prove...

di Lara Figini


Per il prof. Gagliani per evitare che sia un inutile privilegio si deve rimodulare e calibrare l’insegnamento alle trasformazioni che il mondo del lavoro odontoiatrico sta vivendo

di Massimo Gagliani


Il Ministero ha indicato le date di svolgimento dei test d’ingresso alle facoltà con numero programmato. Ecco il quadro completo, compresi gli atenei privati


Per diagnosticare i casi Covid-19 i test antigenici rapidi di ultima generazione sono una valida alternativa al test molecolare con tampone. Le indicazioni del Ministero della Salute


Altri Articoli

Acquistare dispositivi di protezione individuale e prodotti monouso in modo semplice e a prezzi concorrenziali


Poca letteratura si occupa dell’efficacia dei metodi di comunicazione in questo settore, sottolinea il prof. GaglianiIndicando come diafano l’atteggiamento che il dentista generico ha nei...

di Massimo Gagliani


Il bonus pubblicità 2021 sarà concesso nella misura unica del 50% degli investimenti pubblicitari effettuati al netto delle risorse disponibili. Entro fine mese le domande


Più di 100.000 adulti metteranno l’apparecchio nel 2021 ed è un vero boom di allineatori trasparenti,con una spesa di oltre 300 milioni, secondo le stime Key-Stone


La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio