HOME - Cronaca
 
 
13 Gennaio 2015

Test a medicina ed odontoiatria, si ritorna a settembre. Ministro Giannini annuncia: domande valutativamente più qualificanti e corsi di orientamento alle superiori


Dopo tante promesse e molte attese il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, Stefania Giannini (nella foto), intervenuta oggi nel corso di un'audizione alla Camera davanti alle commissioni riunite Cultura e Affari sociali, annuncia che di novità per i test di ammissione a medicina ed odontoiatria praticamente non ci saranno, salvo la data in cui si svolgeranno che sarà nuovamente nella prima decade di settembre.

Niente quindi abolizione dell'accesso programmato e l'adozione del modello alla francese come spesso prospettato dallo stesso Ministro, almeno per ora ha lasciato intendere ricordando che per farlo serve una riforma normativa in merito.

"Per l'accesso al corso di medicina all'università manterremo l'accesso programmato", ha detto il Ministro. "Tornando indietro non si garantirebbe più quella qualità formativa che ci invidiano nel mondo".

Il Ministro ha ammesso che il sistema oggi adottato qualche problema lo presenta e per questo si dovrà lavorare per ridurre "l'enorme domanda" di iscritti ai test a medicina ed odontoiatria.
Per cercare di arginare il fenomeno giudicato "anomalo", il ministro Giannini ha spiegato che verranno organizzati "corsi di orientamento nelle scuole, test di autovalutazione che definirei diagnostici per gli studenti e che la normativa vigente ci consente già di svolgere" che, però chiarisce il ministro, non inciderà sulla valutazione finale del test
"Inoltre - ha annunciato - renderemo la prova valutativamente più qualificata, senza quelle anomalie esistenti adesso". 
Anche le Università saranno chiamate ad organizzare momenti di preparazione per gli studenti che vorranno effettuare il test

In merito ai ricorsi dello scorso anno il Ministro Giannini ha voluto ricordare che questi erano stati vinti contro "la natura del test che così come congeniata non prevedeva la tutela dell'anonimato del candidato" e non contro il merito e le modalità della prova di accesso.

Articoli correlati

Il Ministro dell'Istruzione Stefania Giannini non si rassegna e, dopo un primo tentativo andato a vuoto, torna alla carica sull'abolizione del numero chiuso a medicina ed odontoiatria. Lo ha fatto...


Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini (nella foto) interviene in merito all'apertura di una sede italiana dell'Università 'Dunarea des Jos' di...


"Nei prossimi mesi" ha annunciato il ministro del Miur Stefania Giannini "sarà diffuso un test autovalutativo per le classi dell'ultimo anno delle scuole superiori che servirà agli...


"Il numero programmato è uno strumento sano, il sistema di accesso è invece imperfetto e spero che, per migliorarlo, si possa arrivare entro un anno al modello alla francese". A...


Il Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Stefania Giannini ha firmato, ieri, il decreto di riordino delle Scuole di specializzazione di Medicina. La durata delle Scuole...


Altri Articoli

1.200 cliniche dentali presenti su tutto il territorio spagnolo apriranno le loro porte alle future mamme. Questi gli aspetti chiave da seguire suggeriti alle donne in gravidanza


Collaboratori, titolari di studio e team odontoiatrico, visti dal consulente di gestione. Le criticità, i consigli e le “soluzioni”


FESPA denuncia la mancanza di dotazione minima strutturale degli ambulatori Odontoiatrici del Verbano Cusio Ossola che ora rischiano la chiusura


A rischio 17 mila posti di lavoro, emendamento che impedirebbe ad una fascia considerevole di popolazione di accedere a cure odontoiatriche di qualità e a costi accessibili


Ghirlanda: ‘’nessuno chiede la chiusura di questi centri e, di conseguenza, non esiste alcun rischio occupazionale, sarà una loro libera scelta se adeguarsi alle regole’’


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi