HOME - Cronaca
 
 
07 Febbraio 2010

Il reato punito in modo diverso

di Norberto Maccagno


Grazie agli articoli pubblicati dalla stampa locale nel 2009 possiamo notare come spesso il reato di abusivismo e di favoreggiamento sia sanzionato in maniera diversa.
• Secondo quanto pubblicato dal quotidiano l’Eco di Bergamo alla fine del 2005, un ispettore dell’Asl locale, durante un controllo nello studio dentistico del medico sito a Parre, paesino in provincia di Bergamo, ha sorpreso l’odontotecnico nello studio con un’anziana paziente mentre questa è la versione data dall’ispettore - stava “eseguendo direttamente un intervento proibito all’odontotecnico”. Di conseguenza scattava la denuncia per esercizio abusivo della professione medica sia per l’odontotecnico sia per il medico titolare dello studio, che al momento dell’ispezione, da quanto leggiamo sul quotidiano, non era presente. Nel maggio del 2006 lo studio è anche stato sequestrato.
La vicenda finisce in tribunale dove i giudici accolgono la tesi della difesa che ha sostenuto che l’odontotecnico “stava effettuando un’operazione lecita, visto che non avrebbe messo le mani nella bocca alla cliente”. Sul fatto che il dentista non fosse presente in quel momento in studio, l’avvocato del medico ha motivato, come riporta il giornale, che “quel giorno era stato avvisato telefonicamente dalla segretaria che s’era presentata l’anziana paziente e, visto che si trattava di sistemarle la protesi, aveva dato l’ok perché procedesse l’odontotecnico”. Il giudice ha deciso di assolvere i due. Quindi secondo il giudice l’odontotecnico può ottimizzare la protesi in studio anche senza la presenza del medico.
• A Vigevano un dentista titolare di uno studio e un abusivo patteggiano la pena con una multa di 3040 euro per l’abusivo e 6840 euro per il dentista prestanome.
• La Procura della Repubblica di Pinerolo (To) ha condannato dentista e odontotecnico a una multa di 500 euro disponendo la confisca dei due studi odontoiatrici dove operavano.
• A Belluno tre assistenti di due diversi studi dentistici hanno patteggiato 15 giorni convertiti in 570 euro di multa per il reato di esercizio abusivo della professione medica.
• A Empoli una ragioniera ha patteggiato in tribunale 4 mesi di reclusione convertiti in una sanzione di 4560 euro. La ragioniera era stata scoperta dai Nas nel maggio scorso mentre curava ignari pazienti. Denunciato anche il dentista titolare dello studio che, in un procedimento giudiziario successivo, è stato condannato alla multa di 400 euro.
• A Pisa un diplomato odontotecnico ha patteggiato la pena di 2 mesi e dieci gironi di reclusione con la pena pecuniaria di 2660 euro.
• In provincia di Salerno un diplomato odontotecnico ha patteggiato una pena per esercizio abusivo della professione odontoiatrica con 200 euro di multa.
• In provincia di Vicenza padre e figlia hanno patteggiato 20 giorni di reclusione con una multa di 760 euro. Il padre, diplomato odontotecnico, eseguiva prestazioni odontoiatriche nello studio della figlia, dentista regolarmente iscritta all’Albo, in sua presenza.
• A Porto Recanati un odontotecnico condannato per esercizio abusivo della professione medica ha patteggiato la pena con una multa di 400 euro.
• A Rimini un diplomato odontotecnico è stato condannato per esercizio abusivo della professione medica alla pena di 6 mesi di reclusione oltre a versare 5000 euro come danno morale procurato alla paziente che lo aveva denunciato per lesioni.

GdO 2010;1

Articoli correlati

cronaca     10 Luglio 2020

Abusivo denunciato a Roma

Immagine di archivio

Scoperto a seguito delle segnalazioni di alcuni pazienti. Posto sotto sequestro anche lo studio


Immagine d'archivio

Il professionista proprietario dello studio lo avrebbe messo a disposizione del fino dentista, entrambi denunciati


Laureato in Austria ma inscritto all’Ordine lavora nello studio del padre. Entrambi denunciati per abusivismo


Ad Aosta concluse le indagini su di un caso di abusivismo. Denunciati per associazione a delinquere in quattro, una intera famiglia ed un vero dentista


A scoprirli e denunciarli i Nas di Torino, ritrovate anche ricette mediche. Non erano rispettate neppure le norme anti Covid. Guarda il video


Altri Articoli

Dopo il DiDomenica della scorsa settimana in cui chiedevo una mano per fare alcune riflessioni sul primo passo per diventare dentisti, iscriversi al Corso di laurea, in questo affrontiamo...

di Norberto Maccagno


Cronaca     10 Luglio 2020

Abusivo denunciato a Roma

Immagine di archivio

Scoperto a seguito delle segnalazioni di alcuni pazienti. Posto sotto sequestro anche lo studio


Un webinar organizzato dalla CAO di Varese ha analizzato il periodo di pandemia attraverso sondaggi effettuati su dentisti europei, lombardi e della provincia di Trento. Riguarda l’intero evento


Disposizione contenuta nel Decreto Semplificazioni. Sanzioni anche per gli Ordini che non vigileranno o non comunicheranno gli elenchi  


Scarica il capitolo tratto dal libro “Approccio sistematico alla terapia ortodontica con allineatori”, manuale che analizza l’approccio basato sull’uso di allineatori senza perdere di vista...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove tecnologie in studio? Le omaggia IDI EVOLUTION