HOME - Cronaca
 
 
11 Febbraio 2015

Criminalità organizzata e studio odontoiatrici in franchising. Il presidente CAO chiede il coinvolgimento della Commissione Antimafia


Le possibili infiltrazioni della criminalità organizzata nel mercato del franchising odontoiatrico preoccupano la CAO nazionale che chiede audizione davanti alla Commissione Antimafia.

"Quale Presidente della Commissione Nazionale Albo Odontoiatri della FNOMCeO, organo ausiliario della pubblica amministrazione che vede iscritti ai propri Albi tutti i 60.000 legittimi esercenti la professione odontoiatrica -scrive il presidente CAO Giuseppe Renzo al presidente della Commissione On. Rosy Bindi-  sono a chiedere formalmente un'audizione davanti alla Commissione da Lei presieduta sulle tematiche dell'esercizio abusivo della professione odontoiatrica e sulle ipotesi di riforma dell'art. 348 c.p. che attualmente sanziona in modo non certamente dissuasivo l'esercizio abusivo stesso".

"In particolare -continua la nota- chiedo di essere ascoltato sul problema del presunto riciclaggio di denaro "sporco" attraverso il mercato del franchising odontoiatrico come risulta anche dal recente rapporto Eurispes "Odontoiatria e sistemi regionali a confronto" del settembre 2014".

Rapporto che, ricorda il presidente CAO evidenza come "il Comando Carabinieri per la tutela della Salute ha verificato che affiliati alla '''ndrangheta'' stanno investendo in tale campo al fine di riciclare denaro sporco".

La preoccupazione del presidente Renzo è verso "una nuova attenzione della criminalità organizzata su un settore che viene considerato particolarmente attraente e possibile fonte di nuovi
investimenti e nuovi guadagni", il tutto in funzione "di tutelare la salute dei cittadini".

Articoli correlati

Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Il TAR respinge il ricorso presentato dalla CAO La Spezia contro un Centro DentalPro e legittima l’esercizio anche delle società non STP. Sarà il Consiglio di Stato a chiarire definitivamente la...


Iscritto all’Ordine di Cosenza sospeso per un mese per violazione articoli 1,2, 24,25  e 64 del codice deontologico. Ecco le motivazioni ed il commento del presidente CAO Giuseppe Guarnieri


Iandolo (CAO): “Coinvolgere gli odontoiatri nella campagna, e vaccinarli per primi, insieme al personale di studio”. Chiesta anche la proroga dell’esenzione IVA sui DPI


Il Governo al lavoro per sitarlo e garantire la somministrazione al maggior numero di persone in tempi rapidi. Anelli (FNOMCeO) pensa di coinvolgere anche i dentisti


Altri Articoli

Rinnovati i componenti della Commissione Albo Odontoiatri della provincia di Trento, questi gli eletti. 


Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Partecipa al webinar gratuito in programma sabato 5 dicembre alle ore 10.00. con il dott. Flavio Frisardi e la Dott.ssa Serena Pizzagalli


I dentisti di Italia, Spagna, Inghilterra lamentano cali di pazienti simili. Una ricerca ADA indica dentisti in affanno per riduzione del numero di pazienti assistiti


Si chiama Marketing Automation lo strumento che consente di capire l’efficacia della propria campagna di comunicazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali