HOME - Cronaca
 
 
11 Febbraio 2015

Criminalità organizzata e studio odontoiatrici in franchising. Il presidente CAO chiede il coinvolgimento della Commissione Antimafia


Le possibili infiltrazioni della criminalità organizzata nel mercato del franchising odontoiatrico preoccupano la CAO nazionale che chiede audizione davanti alla Commissione Antimafia.

"Quale Presidente della Commissione Nazionale Albo Odontoiatri della FNOMCeO, organo ausiliario della pubblica amministrazione che vede iscritti ai propri Albi tutti i 60.000 legittimi esercenti la professione odontoiatrica -scrive il presidente CAO Giuseppe Renzo al presidente della Commissione On. Rosy Bindi-  sono a chiedere formalmente un'audizione davanti alla Commissione da Lei presieduta sulle tematiche dell'esercizio abusivo della professione odontoiatrica e sulle ipotesi di riforma dell'art. 348 c.p. che attualmente sanziona in modo non certamente dissuasivo l'esercizio abusivo stesso".

"In particolare -continua la nota- chiedo di essere ascoltato sul problema del presunto riciclaggio di denaro "sporco" attraverso il mercato del franchising odontoiatrico come risulta anche dal recente rapporto Eurispes "Odontoiatria e sistemi regionali a confronto" del settembre 2014".

Rapporto che, ricorda il presidente CAO evidenza come "il Comando Carabinieri per la tutela della Salute ha verificato che affiliati alla '''ndrangheta'' stanno investendo in tale campo al fine di riciclare denaro sporco".

La preoccupazione del presidente Renzo è verso "una nuova attenzione della criminalità organizzata su un settore che viene considerato particolarmente attraente e possibile fonte di nuovi
investimenti e nuovi guadagni", il tutto in funzione "di tutelare la salute dei cittadini".

Articoli correlati

Uno studio, pubblicato sul Journal of Prosthetic Dentistry, analizza le (poche) “quote rosa” delle principali Società di protesi negli USA. E in Italia?


La CAO di Roma indica come comportarsi. Pollifrone: la nuova norma sarà anche l’occasione per meglio censire i direttori sanitari operanti sul territorio


Lo prevede una circolare del Ministero. CAO: una norma pensata per le strutture pubbliche, il consiglio è quello di controlli il più ravvicinati possibile in funzione delle organizzazioni regionali


Ecco i nomi dei 5 componenti odontoiatri effettivi e dei supplenti. Componente supplente designato dal CSS, il prof. Marco Ferrari


Le indicazioni della CAO nazionale secondo le nuove regole ministeriali. Iandolo: oltre alle regole a guidare l’attività nello studio deve essere sempre il buon senso 


Altri Articoli

Obbligo di tampone bisettimanale, paura di contagio e appuntamenti persi stanno scoraggiando la professione. Il 40% dei dentisti inglesi pensa di smettere


Per l’Associazione probabile l’inserimento nel Milleproghe di un rinvio della scadenza del termine ultimo per registrarsi alla piattaforma come detentori di sorgenti di radiazioni ionizzanti


Un eventuale mutazione del rapporto di lavoro metterebbe a rischio l’equilibrio del sistema previdenziale e il pagamento delle pensioni già maturate


La normativa non indica una soluzione, la FNOMCeO interpella il Ministero. In attesa di indicazioni la Federazione suggerisce come comportarsi 


Rispetto a quello presentato dalla Senatrice Boldrini non compare più l’articolo che consentiva all’odontotecnico prove di verifiche di congruità in studio su richiesta e sotto la...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Crediti ECM: come odontoiatri ed igienisti dentali possono gestirli dalla piattaforma CoGeAPS

 
 
 
 
chiudi