HOME - Cronaca
 
 
13 Aprile 2015

Successo del primo Congresso del Collegio dei Docenti al San Raffaele di Milano. Alta l'affluenza ed alto lo spessore scientifico dell'evento con uno sguardo al futuro: i giovani


Si è svolto a Milano il 9/10/11 aprile presso l'Università Vita e Salute del San Raffaele di Milano il Congresso del Collegio dei Docenti. Congresso delle prime volte nonostante fossi alla ventiduesima edizione: prima volta a Milano, prima volta della presidenza del prof. Enrico Gherlone, prima volta in una vera e propria città della salute, oltre che polo universitario.

XXII Collegio Nazionale dei Docenti di discipline Odontostomatologiche aperto, nella magnifica aula magna del complesso San Raffaele di Milano, dalle autorità presenti e da una "lectio magistralis" del prof. Massimo Cacciari: illuminato filosofo contemporaneo, che ha tracciato i connotati del futuro processo di rinnovamento del mondo universitario.
Ripercorrendo, da un punto di vista strettamente storico, la nascita e l'evoluzione delle Università, il prof. Cacciari ha messo in luce gli aspetti rilevanti del processo, sottolineando come siano state le spinte sociali a motivare la nascita delle università e che, già agli albori, le università siano state il luogo di aspre contese intellettuali.
E proprio dal confronto delle idee siano scaturite soluzioni e insegnamenti che hanno contribuito all'evoluzione della nostra civiltà e del mondo "in toto".
Il rivendicare un ruolo europeo in questo progetto evolutivo sarebbe l'espressione delle nostra vera matrice culturale, ristabilire una competizione - la cui matrice latina ha significato non distruttivo ma associativo - sarà indispensabile per alimentare il miglioramento e, soprattutto, ricollocare al centro del processo educativo il "focus" dell'insegnamento universitario saranno i punti nodali sui quali imperniare questa necessaria evoluzione del mondo accademico.
Evoluzione che, se ben strutturata, avrà anche riflessi fondamentali sulla trasformazione della società; non rendersi conto di questo ruolo significherà condannare la società al degrado e l'università alla scomparsa.

Al termine una tavola rotonda, moderata dal giornalista Paolo del Debbio -conduttore di Quinta Colonna su Rete 4- alla quale hanno partecipato il Magnifico Rettore dell'Università di Brescia prof. Sergio Pecorelli, il Rettore dell'università Vita Salute San Raffaele di Milano prof Alessandro Del Maschio, il Rettore di Milano Bicocca prof.ssa Cristina Messa, il Presidente nazionale CAO Giuseppe Renzo, il Presidente della conferenza permanente dei Corsi di laurea in odontoiatria prof. Marco Ferrari, il Preside di Vita Salute Massimo Clementi ed il Presidente del Collegio e Direttore del dipartimento di odontoiatria del San Raffaele prof. Enrico Gherlone.

Tema del dibattito i temi caldi dell'odontoiatria italiana come la libera circolazione dei laureati in Europa, il numero programmato con le varie ipotesi di accesso alla professione, l'odontoiatria sociale e le note vicende delle lauree estere in odontoiatria conseguite da studenti italiani.
Su questo tema Del Debbio ha molto argomentato e polemizzato ma non sono mancate le critiche verso la politica ed il disinteresse per l'odontoiatria pubblica rivolta alle persone socialmente deboli.

Di spessore il programma scientifico che ha accompagnato gli otre 2.700 iscritti che hanno affollato la tre giorni del Convegno con diversi "tutto esaurito".
Tra questi il corso pratico su simulatori in dotazione alla nuova Clinica odontoiatrica del San Raffaele, tenuto dal professor Giuseppe Cantatore insegnante nello stesso Ateneo. Tra gli altri, da segnalare, la lezione del dot. Ignazio Loi e quello che ha affrontato, dal punto di vista odontoiatrico, l'argomento che interesserà l'Expo nei prossimi: l'alimentazione

Il Congresso è stato anche l'occasione per fare incontrare il mondo universitario e quello della libera professione, in particolare grazie ad un meeting al quale hanno partecipato i rappresentati ordinistici, quelli delle principali associazioni, sindacati e società scientifiche tra cui AIO, ANDI, COI-Aiog oltre ovviamente al Collegio dei Docenti.

Punto di forza del congresso la presenza dei futuri dentisti provenienti dagli Atenei italiani e del loro lavoro di ricerca certificato dagli oltre 430 poster, "appesi", in ogni parte del San Raffaele e spiegati dai giovani studenti ai membri della commissione chiamata a valutarli uno ad uno.

Studenti che hanno chiuso il Congresso celebrando l'annuale assemblea AISO.

Articoli correlati

Il volume rappresenta un punto fondamentale per il protesista, affrontando non solo i problemi legati all'impronta ma anche quelli clinici, la preparazione, la merceologia. Un vero e proprio trattato...


Primi bilanci a poche ore dalla chiusura del 24° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di discipline Odontostomatologiche tenutosi lo scorso fine settimana al San Raffaele di...


Si aprirà ufficialmente con la Lectio Magistralis di Mogol -giovedì 6 aprile alle ore 17,30 presso l'aula magna del San Raffele di Milano- il 24° Congresso Nazionale Collegio dei...


Altri Articoli

Acquistare dispositivi di protezione individuale e prodotti monouso in modo semplice e a prezzi concorrenziali


Poca letteratura si occupa dell’efficacia dei metodi di comunicazione in questo settore, sottolinea il prof. GaglianiIndicando come diafano l’atteggiamento che il dentista generico ha nei...

di Massimo Gagliani


Il bonus pubblicità 2021 sarà concesso nella misura unica del 50% degli investimenti pubblicitari effettuati al netto delle risorse disponibili. Entro fine mese le domande


Più di 100.000 adulti metteranno l’apparecchio nel 2021 ed è un vero boom di allineatori trasparenti,con una spesa di oltre 300 milioni, secondo le stime Key-Stone


La cronaca ci ha nuovamente regalato l’occasione per commentare, ancora una volta, un progetto legislativo dal punto di vista semantico. Che poi è la vera questione di tutte le Leggi che per...

di Norberto Maccagno


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

ECM: abbiamo fatto il punto con Alessandro Nisio