HOME - Cronaca
 
 
13 Maggio 2015

"Adotta un bambino": anche in Piemonte attiva l'iniziativa della Fondazione ANDI. Si comincia da Asti


Momento della firma dell'accordoMomento della firma dell'accordo

"Adotta un sorriso di un bambino" è il progetto della Fondazione ANDI Onlus che ha lo scopo 
di offrire cure odontoiatriche gratuite ai minori ospiti delle case famiglia. Si tratta di minori con una storia difficile, spesso dolorosa che, grazie all'affidamento, trovano una risposta ai loro bisogni affettivi e di cura.
Il progetto prevede la collaborazione tra dentisti ed amministrazioni comunali e Servizi sociali ed ad oggi è stato attivato nei comuni di Cagliari, Livorno, Massa Carrara, Milano, Pisa, Teramo, Terni e Trieste.
A queste, da questa mattina, si è aggiunta la città di Asti; primo comune piemontese ad aderire all'iniziativa grazie alla firma dell'accordo tra l'Assessore alla sanità del Comune, Piero Marco Vercelli, il presidente Fondazione ANDI Ivan Evangelista Mancini ed il presidente della sezione ANDI di Asti Davis Cussotto.

"Fondazione ANDI -ha detto il presidente Mancini durante la presentazione dell'iniziativa alla stampa- vuole offrire un aiuto concreto a questi bambini, alle loro famiglie e alle comunità che li ospitano, mettendo a disposizione cure dentali gratuite presso gli studi dei Soci ANDI che scelgono di diventare".

Iniziative simili, ha commentato l'Assessore Vercelli, permetto alle amministrazioni comunali di continuare sul territorio quell'opera di assistenza e prevenzione che altrimenti sarebbe preclusa a causa dei fondi sempre più scarsi oltre a dare un segno di "normalità" alla vita di questi bambini.

"L'obiettivo del progetto -ha spiegato il presidente Cussotto- è quello di promuovere un intervento di sostegno a favore di minori in difficoltà ospiti nelle strutture di accoglienza del Comune di Asti.
Per molti di questi bambini e ragazzi, l'accesso a cure odontoiatriche è un bene negato o difficilmente fruibile. Per questo  i dentisti volontari  di ANDI Asti  mettono a disposizione  la loro professionalità  e il loro tempo a favore di chi vive in una condizione di svantaggio sociale".

In pratica, il  dentista ANDI che aderisce al progetto (ad oggi lo hanno fato in 14),  su indicazione  dai  Servizi Sociali del Comune di Asti, adotterà un minore, sotto il profilo delle cure odontoiatriche  e seguirà culturalmente e terapeuticamente il suo stato di salute orale eseguendo gratuitamente  gli interventi necessari. I ragazzi saranno individuati sulla base delle necessità cliniche privilegiando i più piccoli in modo da costruire, fin da subito, una salute orale sana.

Ma non solo assistenza, grazie all'accordo tra Comune e dentisti ANDI saranno organizzati momenti informativi dedicati ai genitori dei bambini ed anche agli operatori sociali del Comune in modo da diffondere la cultura della salute orale e della prevenzione.

Articoli correlati

UNIDI ed ANDI hanno analizzato la situazione del mercato, cercando di capire la situazione dell’industria e della professione per ipotizzare l’evoluzione futura


Attraverso una lettera, il presidente Ghirlanda chiede chiarimenti al presidente Anelli. Sui tamponi ritiene che FNOMCeO debba considerare la disponibilità data dagli odontoiatri a collaborare


Il settore potrà patire un calo del fatturato del 30%, i professionisti non devono continuare ad essere invisibili, devono essere sostenuti


Onorevoli Boldi e Boldrini: serve un maggiore impegno della politica verso l’odontoiatria. I fondi europei potranno servire a uniformare l’assistenza pubblica sul territorio


Corsi di aggiornamento gratuiti per l’aggiornamento obbligatorio. Possono aderire gli ASO dipendenti degli studi odontoiatrici aderenti a Fondoprofessioni.


Altri Articoli

Rinnovati i componenti della Commissione Albo Odontoiatri della provincia di Trento, questi gli eletti. 


Il Consiglio dell’Ordine ha dato mandato ad un pool di avvocati guidato dal presidente Catricalà per sostenere le limitazioni in tema di pubblicità commerciali in sanità


Partecipa al webinar gratuito in programma sabato 5 dicembre alle ore 10.00. con il dott. Flavio Frisardi e la Dott.ssa Serena Pizzagalli


I dentisti di Italia, Spagna, Inghilterra lamentano cali di pazienti simili. Una ricerca ADA indica dentisti in affanno per riduzione del numero di pazienti assistiti


Si chiama Marketing Automation lo strumento che consente di capire l’efficacia della propria campagna di comunicazione


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Il prof. Burioni spiega come funzionano i test Covid e dà qualche consiglio agli odontoiatri ed igienisti dentali