HOME - Cronaca
 
 
27 Luglio 2015

Test medicina ed odontoiatria, oltre 60mila gli iscritti. C'è un posto per ogni sei studenti


Sono 60.639 i candidati iscritti ai test di medicina per iscriversi al prossimo anno accademico, che ha chiuso ufficialmente le iscrizioni. I posti disponibili sono 9.153 per medicina e  792 per Odontoiatria, non si conosce il numero dei candidati che si sono iscritti indicando odontoiatria o medicina come prima scelta. Calano i candidati rispetto allo scorso anno quando erano 64mila nel 2014 e oltre 74mila nel 2013. In pratica alla selezione dell'8 settembre per ogni posto disponibile ci saranno più di sei studenti.

Anche per le prove di quest'anno, sottolinea una nota del Miur, restano 60 i quesiti a cui i candidato dovranno rispondere in 100 minuti, mentre la ripartizione del numero di domande per ciascun argomento è stata modificata in favore del numero dei quesiti delle materie "disciplinari" con una riduzione delle domande di cultura generale e logica.

È prevista una graduatoria unica nazionale, e cioè si può concorrere per tutti i posti disponibili in Italia, in sede di iscrizione al test andranno segnalate le preferenze delle sedi universitarie, che non sarà possibile cambiare se non per gravissimi e dimostrabili motivi. Il 7 agosto le università pubblicheranno l'elenco degli studenti che hanno completato la procedura d'iscrizione e possono sostenere le prove di ammissione.

I risultati, invece, verranno pubblicati il 22 settembre. In calo anche gli iscritti al test di medicina in lingua inglese, 3.918 contro i 4.954 dello scorso anno. I posti sono 204 per cittadini comunitari e non residenti in Italia e 101 per i non comunitari residenti all'estero.

Marco Malagutti per Doctor33

Articoli correlati

Il Consigliere ligure sostituisce l’On. Sandra Zampa che raccoglie il grazie della FNOMCeO. Nel segno della continuità la conferma di Sileri


Savini (AIO): il frutto di un lavoro di condivisione tra le associazioni degli odontoiatri, delle ASO, le Regioni ed il Ministero della Salute. Tenteremo di farlo entrare in vigore entro il 24 aprile


Richiesta laurea e diploma di specialità. Le domande dovranno pervenire entro il 10 marzo


La CAO segnala, “la dimenticanza” all’ISS chiedendo di intervenire al fine di non precludere agli odontoiatri la possibilità di essere somministratori


Chiarello: alla luce delle scarse scorte di vaccini inconcepibile pensare di voler nuovamente posticipare la somministrazione agli odontoiatri


Altri Articoli

Il Consigliere ligure sostituisce l’On. Sandra Zampa che raccoglie il grazie della FNOMCeO. Nel segno della continuità la conferma di Sileri


Superato lo scoglio del percorso di studio per accedere ai corsi, ecco cosa dovrebbe cambiare dopo il passaggio in Stato Regione e la successiva approvazione in Consiglio dei Ministri


Savini (AIO): il frutto di un lavoro di condivisione tra le associazioni degli odontoiatri, delle ASO, le Regioni ed il Ministero della Salute. Tenteremo di farlo entrare in vigore entro il 24 aprile


Richiesta laurea e diploma di specialità. Le domande dovranno pervenire entro il 10 marzo


La CAO segnala, “la dimenticanza” all’ISS chiedendo di intervenire al fine di non precludere agli odontoiatri la possibilità di essere somministratori


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP