HOME - Cronaca
 
 
29 Luglio 2015

Tassa sul prelievo ingiustificato dei contanti. Le precisazioni dell'Agenzia delle Entrate


Dopo le tante polemiche nate per  la presentazione da parte del Consiglio dei Ministri della Delega fiscale ed in particolare dell'Art. 15 che introduce una sanzione dal 10 al 15% sui prelievi non giustificati effettuati dal conto dell'attività, potrebbero arrivare delle modifiche.

La sanzione, stando al testo presentato (ma non ancora approvato), si applicherebbe a seguito di un controllo durante il quale il titolare del conto aziendale non avrebbe saputo motivare, in "maniera esatta", il soggetto beneficiario delle somme prelevate in contanti.

Secondo quanto anticipato dal direttore dell'Agenzia delle Entrate Rossella Orlandi, intervenendo ad un convegno, la norma dovrebbe valere solo per le imprese e non per i professionisti .

Anche il Sottosegretario dell'Economia Enrico Zanetti ha confermato la volontà di procedere con una modifica al testo del decreto.

La parola passa quindi alle Camere chiamate ad approvare, ma anche a modificare, il testo della delega fiscale presentato dal Consiglio dei Ministri.


Sull'argomento leggi anche:

22 Luglio 2015: Sanzione per le somme prelevate dal professionista e non giustificate. Confprofessioni: il Governo tenta di aggirare la sentenza della Corte Costituzionale

Articoli correlati

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il 29 dicembre 2017 la Legge di Bilancio 2018 è pienamente in vigore. Molte le norme contenute che toccano vari settori. Queste le principali...


Immagino che avrete notato la tendenza sempre più diffusa in Italia a innescare catene di indebitamento che portano alla miseria collettiva. È un processo continuo, che sembra...


Arriva sul tavolo della Regione Lazio la questione dei pagamenti effettuati direttamente dai pazienti dell'ASL per le protesi prescritte dall'odontoiatra pubblico e realizzate da laboratori...


La legge di stabilità 2016 innalza da mille a tremila euro il limite per l'uso del contante. Da gennaio di quest'anno medici e dentisti possono accettare pagamenti da pazienti, o effettuarne...


Altri Articoli

Lo prevede il Decreto Scuola approvato al Sentato. Sarà la Commissione ECM a chiarire le modalità di accesso per i liberi professionisti 


Il Sole 24 Ore quantifica il divario degli aiuti messi in campo dal governo tra professionisti ed imprese. Sopra i 50 mila euro, a parità di reddito e danno i professionisti sono dimenticati


Quali gli strumenti da adottare, quali le indicazioni. Prof. Azzolini: attraverso gli occhi il virus può infettare gli operatori


Il Decreto rilancio posticipa la scadenza prevista dal Cura Italia e consente ancora per qualche giorno di richiedere il bonus dei 600 euro per il mese di marzo


L’Azienda Zero informa di includere anche gli odontoiatri tra le categorie professionali sottoposte a tampone. La soddisfazione del presidente Nicolin


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni