HOME - Cronaca
 
 
10 Settembre 2015

Ecco le domande che hanno selezionato i futuri dentisti. Conte (FNOMCeO): quiz sistema di selezione valido


Anche se non sono mancate qualche criticità in alcuni atenei, sembrerebbe che i test per accedere ai corsi di laurea in medicina ed odontoiatria consumati lo scorso 8 settembre si siano svolti regolarmente. Ma a sancirlo definitivamente saranno gli eventuali esiti dei ricorsi che, sicuramente, anche quest'anno tenteranno di fare entrare gli esclusi grazie alla bravura degli avvocati.

Intanto, online, sono state pubblicate le domande che hanno caratterizzato i test ed alcune sono, come sempre, discutibili come le uniche due che dovrebbero stabilire il grado di cultura generale dei candidati: In quale città si è tenuta l'Esposizione universale del 1900?; Quale tra le seguenti personalità politiche italiane non è mai stato eletto Presidente
della Repubblica?

Intanto il segretario FNOMCeO Luigi Conte (nella foto) risponde indirettamente alle proteste inscenate davanti a molti atenei dagli studenti contro il numero chiuso.

"Gli studenti che oggi rivendicano il libero accesso all'Università sono i laureati che domani rivendicheranno posti di lavoro", dice Conte.
"Non c'è un criterio logico per selezionare un così basso numero di aspiranti medici. Nei prossimi anni visti i pensionamenti ci sarà bisogno di camici bianchi" dicono da Rete della Conoscenza. "Questo sistema affida al caso la definizione del futuro dei giovani" rincara l'Unione degli universitari.

"Il test a quiz è l'unico a essere veramente valido per fare selezione" sottolinea invece Conte. "Anche perché" aggiunge "chi è preparato adeguatamente risponde ai quiz". A conferma il segretario di FNOMCeO porta alcuni dati significativi. "Negli ultimi 15 anni, da che in sostanza è in vigore il test a quiz, si è ridotta la percentuale di abbandoni".
Non solo "È anche aumentata la percentuale di chi arriva alla laurea in sei anni".

Conte è perplesso anche sulla possibilità che il sistema a risposta multipla aumenti il rischio di ricorsi. "Non è il quiz ad aumentare il rischio di ricorsi ma la modalità della prova. Laddove ci sono controlli adeguati" spiega "il rischio diminuisce. Del resto il numero degli accessi è raddoppiato per colpa dei ricorsi" aggiunge. Possibile porre un freno a quest'onda?

"Solo la magistratura può arginare, ponendosi il problema di dove va a parare il ricorso. Al di là, naturalmente, di singole problematiche meritevoli. Non si può derogare alle regole" conclude Conte. "Ne va del lavoro dei futuri medici".

Articoli correlati

aziende     17 Giugno 2019

Global Clinical Case Contest

Dentsply Sirona ha presentato i risultati dell’edizione 2018/2019 del Global Clinical Case Contest, il concorso universitario mondiale che Dentsply organizza ogni anno, dal...


Può un odontoiatra non solo curare il proprio paziente ma anche tutelarlo dal punto di vista medico legale come Consulente Tecnico di Parte? A porre il dubbio, anzi a ricordare il divieto, è...


Il contesto in cui opera il Professionista Medico Odontoiatra, oggi, si è sempre più strutturato nel senso della tutela della Salute del Paziente a 360°; in questo senso richiama l’art. 1 della...


La costruzione, la gestione e il mantenimento di un buon rapporto con il paziente resta, al pari del valido risultato tecnico, la migliore forma di prevenzione del contenzioso in...


Altri Articoli

Il dott. Nick Sandro Miranda informa delle criticità indicate dall’OMCeO di Udine spiegandone alcuni passaggi 


Sotto la lente dell’Autority presunte pratiche commerciali scorrette nell’offerta di servizi assicurativi, pratiche evidenziate anche nell’esposto ANOMEC


Alcune considerazioni di Maurizio Quaranta sul tema dell’Iva sui riuniti odontoiatrici nate da incomprensioni sulla lettura del Dl 34/2000 


Le cure odontoiatriche dovrebbero essere considerate cure sanitarie essenziali e non dovrebbero essere posticipate. Pensare alle conseguenze per gli operatori dell'applicazione dei protocolli anti...


Anelli: “In questa seconda ondata della pandemia, la violenza ha assunto forme più subdole, ma non meno gravi”. Disponibile Online il Convegno organizzato da ANDI


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Sileri: serve un restyling della professione ponendola come branca nobile della medicina