HOME - Cronaca
 
 
15 Settembre 2015

Crescono in USA le cliniche dentali di grandi dimensioni  secondo una ricerca  ADA


Secondo il Centro Studi dell' American Dental Association (ADA) dal 2002 al 2012 il numero di cliniche dentali con più di 20 addetti sono aumentate del 25% e la loro quota di mercato è passata dal 16 al 20%.  
Nello stesso periodo, evidenza la ricerca, gli studi dentistici di piccole dimensioni (con meno di 5 dipendenti) registrano una flessione della la quota di mercato

Marko Vujicic, portavoce del Centro Studi dell'ADA, informa che nello stesso periodo c'è stato un incremento del 16% degli addetti nelle grandi cliniche dentali. 

Caratteristica di queste  Cliniche è  avere più sedi anche in Stati diversi che fanno però capo alla  stessa  Company .

La distribuzione geografica sul territorio dell'Unione delle "big dental clinic" non è omogenea: sono più diffuse sulla costa occidentale e nel  Sud Ovest.  
Nonostante questi dati, fanno notare dall'ADA, "dobbiamo considerare che i piccoli studi dentistici (da 0 a 19 addetti) sono ancora la realtà dominante in USA. 
Nonostante questo nel 2002 erano il 94% degli studi odontoiatrici USA e generavano l'83% del fatturato del settore mente nel 2012  sono calati al 91% con una percentuale di fatturato del 79%.     
Questo trend, secondo l'ADA continuerà a consolidarsi nei prossimi anni poiché le grosse strutture riescono ad essere più competitive per il paziente.  

La crisi non sembra aver però intaccato il settore che ha comunque visto un aumento dei dentisti occupati.

A cura di: Davis Cussotto, odontoiatra libero professionista Twitter @DavisCussotto

Articoli correlati

Nelle aree parzialmente edentule l’implantologia vanta ormai un successo anche a lungo termine ampiamente stabilito, ma il risultato è influenzato da fattori...

di Lara Figini


Sono disponibili nel portale Fatture e Corrispettivi del sito dell’Agenzia delle Entrate, l’apposito servizio telematico che consente di verificare il calcolo ed eseguire il pagamento...


Con l’entrata in vigore, dal 1° gennaio 2019, della fatturazione elettronica obbligatoria, sono cambiate le modalità di pagamento anche della marca da bolloprevista per quelle “esenti”...


"Come devo fare la fattura al paziente? cosa devo indicare? fino a dove posso spingermi nel descrivere la tipologia di prestazione eseguita senza rischiare di contravvenire al segreto professionale e...


Altri Articoli

Storica sentenza di un tribunale australiano nei confronti di un anonimo paziente che invitava a stare alla larga da uno studio dentistico. Google dovrà fornire le generalità


Il “padre” della prima Legge sulla pubblicità sanitaria ci racconta come è nata e perché non fu applicata nella sua totalità e dice: “oggi più di ieri al paziente serve un Ordine che possa...


L’Agenzia delle Entrate è intervenuta sul tema facendo distinguo soprattutto sui dispositivi proveniente da paesi extra UE. I chiarimenti del Consulente Fiscale SUSO


A scoprirlo il NAS di Trento, avrebbe assunto la direzione contemporaneamente in tre strutture e non era iscritto all’Albo provinciale dove esercitano


L’On. Raffaele Nevi chiede al Governo di adoperarsi per posticipare la prima scadenza del DPCM dell’ASO per dare al Governo il tempo per approvare le modifiche


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni