HOME - Cronaca
 
 
22 Settembre 2015

Erano vigilantes ma facevano i dentisti, scoperti a Caserta. A Lodi odontotecnico denunciato per abusivismo


Di sera uno faceva il buttafuori in alcuni locali di Caserta l'atro il vigilantes mentre di giorno curavano i denti di ignari, così racconta la stampa locale, pazienti.
A scoprirli la Guardia di Finanza con un blitz negli studi odontoiatrici dei due, uno di loro avrebbe tentato la fuga alla vista dei militari.
Sempre secondo la cronaca locale gli studi dei due finti dentisti erano attrezzati con "sofisticati" macchinari e pubblicizzati da una targa all'ingresso.
I due sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, con l'accusa di esercizio abusivo della professione medica e violazioni delle norme igienico-sanitarie, avendo smaltito rifiuti speciali senza le previste modalità, sequestrate anche le attrezzature utilizzate.

Anche a Lodi è stata la Guardia di Finanza a scovare un odontotecnico mentre esercitava la professione di dentista.
Secondo quanto riportato dalla stampa locale i militari sarebbero intervenuti dopo aver monitorato per alcuni giorni i movimenti intorno allo studio ubicato in un seminterrato di un palazzo in zona Ospedale.

Articoli correlati

Nel primo caso l’odontoiatra faceva lavorare non abilitato, nel secondo rilevate carenze igieniche in una clinica dentale


A Varese il NAS scopre e denuncia finto dentista che lavorava abusivamente in casa. Rinvenuti farmaci e fiale di anestetico


Lavorava senza laurea in uno studio sconosciuto all’Autorità sanitaria e senza autorizzazione. Denunciato


Denunciato a Civitavecchia per esercizio abusivo della professione di odontoiatra, falso e sostituzione di persona


Nei guai tre odontoiatri che avrebbero fatto lavorare al loro posto due odontotecnici e tre assistenti alla poltrona 


Altri Articoli

Richiesta laurea e diploma di specialità. Le domande dovranno pervenire entro il 10 marzo


La CAO segnala, “la dimenticanza” all’ISS chiedendo di intervenire al fine di non precludere agli odontoiatri la possibilità di essere somministratori


Su Nature si ipotizza che la trasmissione attraverso le superfici non sia più un rischio significativo come ad inizio pandemia


L’avvocato Montaldo: attenzione all’utilizzo che se ne fa. La fotografia è anche un dato personale e, nel caso in specifico, un dato sanitario


Chiarello: alla luce delle scarse scorte di vaccini inconcepibile pensare di voler nuovamente posticipare la somministrazione agli odontoiatri


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

L’odontoiatria protesica oggi: il punto di vista della neo presidente AIOP