HOME - Cronaca
 
 
30 Settembre 2015

L'ENPAM ha presentato il bilancio sociale. Oliveti, l'obiettivo è dare sicurezza agli iscritti


Sostenibilità e sicurezza, welfare di categoria, gestione del patrimonio e sostegno al Sistema Italia. Sono le quattro sfide affrontate dall'ENPAM, ente di previdenza e assistenza dei medici e dei dentisti, raccontate e rendicontate nel Bilancio sociale 2014  che è stato pubblicato oggi. Il documento, di 120 pagine, racconta con numeri e fatti il modello di welfare costruito dalla Fondazione e spiega come sia in grado di reggere le sfide dei nuovi scenari economici e demografici.

"Il nostro obiettivo è di dare un futuro in sicurezza a tutti i nostri iscritti - dichiara il presidente dell'ENPAM Alberto Oliveti (nella foto)-  ed è sostanziato da 4 punti fermi: una sostenibilità dimostrata, la possibilità di dare un'assistenza strategica non più solo nei momenti eccezionali di bisogno ma anche durante la formazione e la vita professionale, inoltre la garanzia che il nostro patrimonio è gestito in maniera sicura, redditizia e duratura e con competenze e procedure che si ispirano alle migliori pratiche internazionali."

"Il quarto nostro punto fermo - continua Oliveti - è quello di fare investimenti che siano utili anche al nostro Paese come quelli per potenziare l'assistenza sul territorio, per sviluppare la ricerca e promuovere corretti stili di vita, che è il presupposto indispensabile affinché si consumi sanità solo laddove occorre. In un momento in un cui si discute molto di appropriatezza, penso che questi nostri obiettivi strategici di investimento abbiano il loro perché."

Qualche numero

Il bilancio sociale scatta una fotografia aggiornata della categoria: i medici e i dentisti attivi sono 356.375 mentre sono 95.428 i pensionati. In crescita il numero delle donne medico, che nella fascia di età inferiore ai 39 anni superano gli uomini (49.767 di contro a 32.719).

Dal punto di vista previdenziale si mostra uno scenario in cui il saldo tra i contributi versati dagli iscritti, il rendimento del patrimonio e i costi delle prestazioni previdenziali e assistenziali erogate è sempre positivo per il prossimo mezzo secolo, con un patrimonio stimato nel 2060 a circa 100 miliardi.

Per quanto riguarda l'assistenza sono più di 1.500 i medici e i dentisti che nell'ultimo anno hanno usufruito dei sussidi assistenziali dell'ENPAM, la quota maggiore - quasi mille - ha fatto richiesta di sussidi straordinari. Ma il bilancio illustra anche gli ambiti verso i quali la Fondazione sta estendendo la sua attività, come la concessione di mutui agevolati agli iscritti.

Nel capitolo del contributo al Sistema Italia si fa il punto sugli investimenti socialmente responsabili di tipo "Mission Related", come 150 milioni di euro destinati alla ricerca  e 25 milioni impegnati nel mondo delle residenze sanitarie assistenziali.
Il Bilancio sociale dell'ENPAM è redatto secondo gli standard e le linee guida del Global Reporting Initiative (Gri), l'organizzazione no-profit che stabilisce i criteri più diffusi al mondo per la rendicontazione della sostenibilità.

Il documento è scaricabile da questo link

A cura di: Ufficio Stampa ENPAM

Articoli correlati

L’europarlamentare Nicola Danti presenta interrogazione per verificare che non siano state violate le norme su libera concorrenza  


Due distinti ricorsi contestano i contenuti e ne chiedono l’annullamento e misure cautelari, violerebbero le norme esistenti


In una nota viene ribadita la natura di proposta del documento approvato dalla CAO nazionale in tema di pubblicità sanitaria, annunciandone uno condiviso anche con i medici


Nel video corso l’avvocato Silvia Stefanelli, esperto di diritto sanitario in Bologna, “spacchetta” la norma Boldi sulla pubblicità in sanità, analizzandola ed indicando, secondo la sua...


In tema di sanzioni per una pubblicità sanitaria non corretta la norma Boldi inserita nella Legge di bilancio 2019 indica chiaramente che è l’Ordine di competenza a dover verificare ed...


Altri Articoli

Secondo i dati del 2018, nessun caso certo di contagio è avvenuto nello studio odontoiatrico. Lo 0,8% dei casi notificati si erano, anche, sottoposti a cure odontoiatriche nei 10 giorni precedenti 


Il dott. Rubino ripercorre e commenta il periodo dell'emergenza sanitaria e rivolgendosi ai cittadini dice: è fisiologico voler voltare pagina per poter ricominciare, ma è disumano dimenticare o...


Manifestazione virtuale di 23 Ordini professionali (senza medici e dentisti) per dire basta alle discriminazioni nei loro confronti e ribadire al Governo il ruolo economico, sociale e sussidiario


In un articolo sul Corriere della Sera il presidente ANDI sottolinea le forti difficoltà del settore confermate dal fatto che “le catene internazionali stiano scappando dall’Italia”


Baruch: fondamentale informare e formare i pazienti, la loro collaborazione sarà determinante in questa fase


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

COVID-19 ed odontoiatria, il punto del prof. Roberto Burioni