HOME - Cronaca
 
 
09 Ottobre 2015

Sentenza Favero, i motivi dell'assoluzione. Intanto il suo legale valuta possibili azioni per ripristinare la legalità violata


E' di ieri la notizia dell'assoluzione con formula piena perché il fatto non sussiste del prof. Gian Antonio Favero coinvolto dal 2012 nella vicenda giudiziaria dopo che era stato ripreso dalle telecamere di Striscia al Notizia mentre consigliava ad una paziente in cura presso la Clinica odontoiatrica dell'Universitaria di Padova, che dirigeva, di rivolgersi ad una struttura privata per eseguire la riabilitazione protesica di cui necessitava.

Secondo quanto ha dichiarato il legale del prof. Favero al Corriere delle Alpi, la sentenza "ribadisce la piena eticità dei comportamenti del mio assistito, che in questi anni ha subito un danno di immagine enorme".

Secondo le dichiarazioni del legale la vicenda nasce da una erronea interpretazione delle parole del prof. Favero che "si è sempre limitato ad illustrare ai pazienti tutte le tecniche esistenti, rispettando i principi deontologici della professione medica. Tutte le segnalazioni incriminate riguardavano, infatti, il cosiddetto "carico immediato", una tecnica che consente di portare a termine l'implantologia in un giorno anziché in un anno. Favero aveva chiesto ripetutamente un laboratorio interno alla Clinica Universitaria per praticare questo tipo di operazione, che all'epoca era possibile solo nelle sue cliniche: se l'Azienda ospedaliera non disponeva di questa tecnica, non poteva poi certo lamentare di aver subito un danno economico".

"Ero sicuro dell'esito di questa sentenza", commenta il prof. Favero sul quotidiano, "perché ho sempre lavorato con dedizione ed impegno nelle strutture pubbliche, contribuendo allo sviluppo della stessa Clinica Universitaria padovana. Ed ho sempre mantenuto un comportamento improntato a correttezza e trasparenza, nell'esclusivo interesse dei miei pazienti".

Dopo la sentenza che ha evidenziato "la correttezza di Favero, al di là di qualsivoglia ipotesi di reato", il suo legale annuncia che "saranno valutate tutte le strade per ripristinare la legalità che è stata violata sia da parte dell'Università e sia dell'Azienda ospedaliera".

Articoli correlati

All'Amico AurelioLo riconoscevi nell’incedere elegante, raffinato, con un’immancabile giacca blue…Era un uomo gentile, anzi: un gentiluomo. E il suo eloquio era pacato, profondo, assennato,...


Per la Cassazione non è ipotizzabile ricostruire il redito di un dentista sulla base degli acquisti senza tenere conto della contabilità dello studio


Una sentenza esclude l’autorizzazione sanitaria per fornire i servizi di telemedicina. L’avv. Stefanelli ipotizza le possibili applicazioni al settore odontoiatrico 


Sancita anche la legittimità dei Presidenti CAO ad agire legalmente in rappresentanza del proprio Albo in modo autonomo rispetto alla componete medica.


Dentista giudicato colpevole di aver effettuato un intervento altamente invasivo, non necessario e sulla base di esami radiografici eseguiti un anno prima


Altri Articoli

La formazione per acquisire dignità professionale. Un testo ideale per i corsi di formazione ma anche per aggiornare chi non è obbligato a conseguire l’attestato di qualifica


Per la Cassazione non è ipotizzabile ricostruire il redito di un dentista sulla base degli acquisti senza tenere conto della contabilità dello studio


Presentato in provincia di Pisa un singolare progetto che lega la lettura alla cura della propria igiene orale


Rispettare l’ambiente costa fatica (in realtà poca), rinunce (anche queste poche) e quello dell’impegnarsi per il bene collettivo alla fine rischia di rimanere una frase che suona bene, ma molto...

di Norberto Maccagno


Si chiama Associazione Nazionale Odontoiatri e Medici Convenzionati e si pone come portavoce di tutti coloro che credono nella Sanità Integrativa e vogliono renderla una opportunità per...


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi