HOME - Cronaca
 
 
21 Ottobre 2015

UniSalute, convenzione per l'acquisto a prezzi agevolati di materiali odontoiatrici. Fabris, per sostenere la qualità delle prestazioni erogate


UniSalute avvia una serie di partnership per garantire ai propri studi dentistici convenzionati - e quindi ai propri clienti - materiali odontoiatrici di altissima qualità. La compagnia del Gruppo Unipol specializzata in assicurazione ed assistenza sanitaria e prima in Italia per numero di clienti gestiti, conferma il proprio carattere innovativo con queste partnership, una novità assoluta nel settore assicurativo.

UniSalute è infatti la prima assicurazione in Italia a stringere una partnership con dei fornitori di materiali odontoiatrici. L'iniziativa si pone una duplice finalità: da un lato consentire alle migliaia di studi convenzionati in tutta Italia di acquistare prodotti di qualità a prezzi agevolati, consapevole di come questa voce di costo incida sui bilanci degli studi odontoiatrici; dall'altro garantire ai propri clienti di poter fare affidamento su materiali di primo livello per le proprie cure.

La prima convenzione ad essere operativa è quella con Geass, azienda di Udine che da 30 anni si occupa esclusivamente di implantologia, ma nei prossimi mesi entreranno nuovi partner ad arricchire l'offerta a disposizione delle strutture sanitarie.

Questa nuova attività conferma la grande attenzione che da sempre UniSalute dedica alle proprie strutture sanitarie convenzionate: la Compagnia - che da 20 anni si occupa esclusivamente di assicurazione salute - si pone infatti come partner attivo al fianco delle stesse, offrendo servizi innovativi, come siti internet dedicati, strumenti per la gestione dei pazienti UniSalute, attività di formazione professionale e di confronto tra cui convegni medici. Elementi che agevolano il lavoro delle strutture sanitarie e consentono di garantire elevati standard di servizio al cliente finale. Un'attenzione alla qualità delle strutture che produce risultati eccellenti.

"L'iniziativa è la prima di questo tipo in Italia e apre la strada ad altre convenzioni per forniture nel campo odontoiatrico che attiveremo nei prossimi mesi. Si tratta di collaborazioni che dimostrano la volontà di UniSalute di investire in un dialogo continuo con le proprie strutture sanitarie che tenga conto delle loro esigenze e che conferma la grande attenzione che poniamo al servizio offerto delle stesse. Dal 2011 realizziamo un'indagine di customer satisfaction dopo ogni prestazione odontoiatrica con risultati davvero soddisfacenti: 9 su 10 sono soddisfatti e consiglierebbero la struttura in cui hanno effettuato le cure. Questo perché il tema della qualità è da sempre centrale in UniSalute in tutti gli aspetti della nostra attività ed è l'asse portante sia nella relazione con i nostri convenzionati sia con i nostri clienti, per garantire un servizio di primo livello" spiega Fiammetta Fabris (nella foto), direttore generale UniSalute.

A cura di: Uffcio Stampa UniSalute

Tag

Articoli correlati

Se un italiano su due non fa i controlli medici necessari, quando si tratta della salute dei propri figli l'atteggiamento cambia. Ad evidenziarlo è una ricerca di UniSalute, che attraverso al...


Italiani attenti alla prevenzione, fedeli al proprio dentista "privato" ma condizionati nelle cure dalla situazione economica.Può essere questa la sintesi della nuova ricerca dell'Osservatorio...


Un italiano su due (50%) chiede polizze salute integrative nei propri contratti di lavoro e tra le prestazioni più richieste, quelle odontoiatriche, prevalgono su tutte le altre.È quanto...


Altri Articoli

Il racconto di un caso di odontoiatria legale consente alla dott.ssa Maria Sofia Rini di portare alcune considerazioni sul rapporto fiduciario medico paziente


Per il presidente CAO Cuneo la questione è il diritto del paziente ad affrontare il pagamento come crede  e senza discriminare il privato verso il pubblico


Organizzato per giovedì 23 gennaio 2020 da ANOMEC a Milano, un evento dal titolo: “Costi di gestione dello studio e convenzioni sanitarie: due realtà incompatibili?”


Circolare FNOMCeO su novità dalla finanziaria. La Federazione mettere in guardia medici e dentisti sui rischi di non avere in studio il Pos


L’imprenditrice Canegrati condannata a 12 anni, pene minori per gli altri imputati. Il sen. Rizzi e l’odontoiatra Longo avevano già patteggiato


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

Nuove norme su Direttore sanitario e Autorizzazioni