07 Aprile 2016

L’immunofluorescenza diretta come ausilio diagnostico per le patologie del cavo orale


Obiettivi. Il presente articolo descrive la tecnica di immunofluorescenza diretta (IFD) come ausilio diagnostico in numerose patologie immunomediate del cavo orale.

Materiali e Metodi. È stata eseguita una revisione critica della letteratura disponibile sull'argomento al fine di approfondire i vari passaggi dell'esame di IFD, dalle indicazioni fino all'interpretazione dei risultati.

Risultati. L'IFD è indicata tutte le volte in cui si sospetti una patologia immunomediata a carico della mucosa del cavo orale. I disordini di questo tipo possono avere manifestazioni cliniche e istologiche sovrapponibili. La scelta del sito di prelievo, la tecnica bioptica e la modalità di trasporto del tessuto al laboratorio risultano fondamentali per ottenere risultati affidabili.

Conclusioni. L'IFD richiede un'adeguata preparazione da parte dei diversi operatori (medici, altro personale sanitario e tecnici di laboratorio) che sono coinvolti dal momento del prelievo bioptico fino alla consegna del referto.



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi