18 Maggio 2016

Pancreatite acuta secondaria a somministrazione di paracetamolo e codeina dopo trattamento odontoiatrico. Analisi della letteratura e caso clinico


Obiettivi. Viene condotta un'analisi della letteratura in merito alle possibili complicanze secondarie alla somministrazione di paracetamolo e codeina quali principi analgesici in ambito odontoiatrico. Viene inoltre presentato un caso di pancreatite acuta secondario a tale assunzione.

Materiali e Metodi. Una paziente di 28 anni, senza alcuna patologia pancreatica o epatobiliare, ha riportato un quadro di pancreatite acuta a distanza di 3 ore dall'assunzione di una terapia antidolorifica a base di paracetamolo 500 mg e codeina 30 mg prescritta in seguito all'avulsione dell'elemento 4.8.

Risultati e Discussione. Previo ricovero d'urgenza, il quadro è stato risolto senza alcuna complicanza permanente.

Conclusioni. Nonostante paracetamolo e codeina costituiscano principi antidolorifici ad alto indice terapeutico, risulta fondamentale attuare un'adeguata valutazione anamnestica preliminare informando il paziente di possibili reazioni avverse, di natura allergica o idiosincrasica, in seguito all'utilizzo di farmaci assunti per la prima volta o sporadicamente.



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Annuncio in Evidenza


14 Ottobre 2020
Vedo moderno ed avviato studio a Milano

Moderno e avviato studio dentistico, regolarmente autorizzato, mq 80, predisposto per due unità operative, stanza sterilizzazione, radiografico opt e dotato di strumentazione per esercitare le principali branche odontoiatriche, spogliatoio e bagno per il personale, bagno per pazienti. Possibilità di subentro graduale con varie soluzioni. Milano, zona Bicocca-Niguarda. Trattativa riservata. 345 9776587. mail: aumas001@gmail.com

 
 

Speciale in Evidenza


 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi

 
 
 
 
 
 
 
 

Guarda i nostri video

Guarda i nostri video

I trucchi per convivere con il rischio Covid in studio