14 Giugno 2016

Revisione della letteratura sull’utilizzo del rivelatore di placca nelle procedure di igiene orale


Obiettivi. L'impiego quotidiano di sistemi di rivelazione della placca dentale può migliorare l'efficacia dell'igiene orale professionale e domiciliare. Il presente contributo si pone l'obiettivo di illustrare le diverse tipologie e proprietà di questi prodotti e di verificarne i risultati clinici ottenibili.

Materiali e Metodi. Dal 1914 a oggi sono stati utilizzati numerosi coloranti differenti per tipologia e concentrazione chimica, sebbene il loro metodo di applicazione sia rimasto invariato. In questa analisi della letteratura sono state scelte alcune parole chiave, tradotte in inglese e ricercate, in entrambe le lingue, su specifici motori di ricerca. Sono stati inclusi articoli scientifici e libri di testo, in lingua italiana e inglese, pubblicati a partire dal 1970 fino al 2014.

Risultati. La facilità d'impiego e l'assenza di controindicazioni rendono il rivelatore di placca idoneo per tutti i pazienti collaboranti. Gli esigui articoli presenti nella letteratura scientifica riportano come il rivelatore di placca sia oggetto di controversie per quanto riguarda utilità ed efficacia.

Conclusioni. Benché non vi sia un'evidenza assoluta circa l'efficacia dell'utilizzo di un agente rivelatore, l'analisi della letteratura sembra sostenere l'ipotesi che la tecnica colorimetrica sia in grado di aumentare il controllo di placca e la compliance del paziente.



 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Corsi ECM

 
 
 
 
 
 

I più letti

 
 

Corsi, Convegni, Eventi